Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

pressroom

Palermo-Avellino, obiettivo continuità: la ricetta di Filippi per battere Braglia

Palermo-Avellino, obiettivo continuità: la ricetta di Filippi per battere Braglia

La sfida tra Palermo e Avellino è in programma alle ore 14:30 allo Stadio "Renzo Barbera": mister Giacomo Filippi suona la carica

Mediagol (ga) ⚽️

Alla ricerca della continuità. Alle 14.30, allo Stadio "Renzo Barbera", il Palermo affronterà l'Avellino di mister Piero Braglia, per la sfida valevole per la dodicesima giornata del campionato di Serie C-Girone C. 

La formazione di GiacomoFilippi, dunque, tornerà in campo dopo la preziosa vittoria conquistata al “Luigi Razza” di Vibo Valentia contro la Vibonese - la prima in trasferta - grazie ad una doppietta di Giuseppe Fella e all’ennesima rete da subentrato di Edoardo Soleri. Adesso, l'obiettivo dei rosanero è quello di riuscire a portare a casa altri tre punti d'oro e proseguire la scalata verso i piani alti della classifica: in ballo il secondo posto.

"L'Avellino è una squadra molto forte sia fisica che tecnica e verrà fuori alla distanza per l'organico che ha, non importa se è leggermente in ritardo. Non credo che questa sarà un crocevia per la stagione, ma incontreremo un avversario importante e quindi ci vorranno sofferenza e qualità per portare a casa la gara. Affronteremo un organico forte che punta alla categoria superiore, ci sono diversi calciatori importanti che vestono questa maglia. Modulo? Stiamo lavorando su entrambi i moduli, il recupero di Marconi ci dà parecchie variabili e quindi vedremo domani come studiarlo. Lo abbiamo cambiato per esigenze numeriche, ma con il nostro piano di gioco (3-4-2-1, ndr) abbiamo ottenuto risultati importanti, l'altro proposto è un'alternativa che ci permette di variare", ha dichiarato l'allenatore del Palermo nel corso della consueta conferenza stampa pre-gara.

Per l'occasione, il tecnico originario di Partinico - alla luce delle diverse defezioni e non indifferenti lacune difensive - ha deciso di reintegrare in squadra Roberto Crivello: "Crivello? Una scelta tecnica lo ha tenuto fuori dal progetto, per lo stesso motivo ho deciso di reintegrarlo. Roberto si è allenato benissimo e ci può dare delle garanzie, l'atteggiamento del ragazzo è stato quello di soffrire e di saper reagire. Oggi ho comunicato al ragazzo che sarebbe stato convocato e avrebbe fatto parte della gara, è un reinserimento definitivo. Quando ho scelto di escluderlo non riusciva a soddisfare le mie esigenze, adesso mi sembra un giocatore ritrovato che può fare molto bene. Somma? Ho deciso di non contrare su di lui per mie esigenze tecniche, ma se sarà bravo a farmi cambiare idea, anche Michele potrà essere reintegrato", ha proseguito Filippi.

Al cospetto della compagine biancoverde, Filippi ed il suo staff dovranno fare a meno ancora una volta dell'infortunato Andrea Accardi e dello squalificato Marco Perrotta. Tornano a disposizione del tecnico Andrea Silipo e Ivan Marconi: "Andrea si è allenato bene in questi giorni: sta bene. Accardi? Andrea sta rientrando da Siviglia, ma non riusciamo ancora a quantificare i tempi di recupero. Dipende dall'intensità di lavoro che riuscirà a svolgere dalla prossima settimana, il problema sembra comunque risolto. me sta facendo. Fella? Nomale che l'autostima ti aiuti a lavorare meglio, Peppe si è sempre allenato con impegno e professionalità. Adesso sta bene fisicamente e in più si è anche sbloccato, è il giocatore che abbiamo preso e che ora ha preso i giri giusti", ha concluso il tecnico rosanero.

tutte le notizie di