Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

pressroom

Juve Stabia-Palermo, continuità cercasi: la ricetta di Filippi per battere le Vespe

Juve Stabia-Palermo, continuità cercasi: la ricetta di Filippi per battere le Vespe

La sfida tra Juve Stabia e Palermo è in programma alle ore 21 allo Stadio “Romeo Menti”

⚽️

Alla ricerca della continuità. Alle ore 21.00, allo stadio "Romeo Menti" di Castellammare di Stabia, il Palermo sfiderà la Juve Stabia di Walter Novellino - squadra ancora imbattuta - per la sfida valevole per la settima giornata del campionato di Serie C-Girone C.

Gli uomini di mister Giacomo Filippi, dunque, torneranno in campo dopo la vittoria conquistata con il Campobasso sul terreno di gioco del 'Renzo Barbera': un successo sofferto ma fondamentale dopo diversi passi falsi, che dà certamente slancio e morale in vista del proseguo della stagione.

"Mi aspetto una partita aperta e non credo che le due squadre penseranno ad un tatticismo ad oltranza fin dall'inizio. Noi siamo abituati a lavorare in un certo modo e vogliamo vincere ogni partita, la nostra prerogativa è quella di essere uniti e non scollarci in campo. La squadra sta lavorando bene ma in trasferta dobbiamo cercare di non commettere l'errore di abbassarci e dunque di subire l'avversario. L'equilibrio lo si può trovare anche sulla trequarti e non per forza a centrocampo, la cosa importante è interpretare il ruolo nel miglior modo possibile senza creare crepe e squilibri tra i reparti", ha dichiarato l'allenatore rosanero nel corso della consueta conferenza stampa pre-gara.

Meccanismi da rodare, equilibri da consolidare e cali di concentrazione da evitare: questi sono gli obiettivi del Palermo per questa trasferta tanto insidiosa quanto importante sia dal punto di vista della classifica, sia sul piano motivazionale.

"Difesa? Siamo stati più incisivi nella fase di impostazione, dobbiamo essere bravi nel trovare un equilibrio anche nella fase di non possesso. Dobbiamo essere bravi ad interpretare la gara nello stesso modo sia in casa che fuori, bisogna essere bravi a leggere i momenti della partita. Luperini? Ci dava più garanzie fisiche in queste partite ravvicinate rispetto a qualcun altro. Avversarie? Non possiamo pensare di incontrare una squadra che venga denominata sfavorita o matricola senza concentrarci al massimo, le partite sono tutte dure anche perchè c'è tanto equilibrio. Alla lunga la qualità delle squadre favorite verrà fuori, ma al momento si deve lottare su ogni pallone e non lasciare nulla al caso", ha proseguito il coach originario di Partinico.

Al cospetto della squadra di NovellinoFilippi ed il suo staff dovranno fare a meno degli infortunati Alberto Almici e AndreaAccardi, oltre allo squalificato MosesOdjer. Restano da valutare, invece, le condizioni di Nicola Valente: "Nicola è  convocato anche se in questi ultimi due giorni ha lavorato a parte. Ho buone sensazioni e speriamo di poterlo recuperare per domani. De Rose? Ciccio sta abbastanza bene, gli ho concesso un turno di riposo come è normale che sia. Ci sono dei giocatori che valgono De Rose come Odjer e quindi è giusto che a turno qualcuno riposi. Dramma Zamparini? Un cordoglio sentito nei riguardi della famiglia. La società non so se abbia chiesto o meno di giocare con il lutto al braccio", ha concluso Filippi.

 

tutte le notizie di