I 100 giorni di Paul Baccaglini: cos’è davvero cambiato da quel 6 marzo a Palermo?

I 100 giorni di Paul Baccaglini: cos’è davvero cambiato da quel 6 marzo a Palermo?

Cento giorni fa veniva annunciato il nome di Paul Baccaglini quale nuovo presidente del Palermo: ecco cosa è davvero cambiato da quel 6 marzo.

Paul Baccaglini

Cifra netta. Cento giorni. I primi cento giorni di Paul Baccaglini da presidente del Palermo.

Trascorsi i primi tre mesi in seno al club di viale del Fante per l’ex Iena che, a quest’ora, si aspettava di essere anche proprietario della società rosanero, o comunque rappresentante del gruppo di investitori che dovrebbero rilevare il 100% delle quote del Palermo Calcio. E, invece, ad oggi più che con la parola “closing”, i tifosi rosa hanno familiarizzato con il termine “rinvio”. Rinvii su rinvii. La prima data indicata dallo stesso Paul Baccaglini era stata rispettata (19 aprile, quando ha menzionato la società con cui prendere possesso del Palermo, la YW & F Global Limited), mentre per la seconda data (quella relativa alla chiusura definitiva dell’affare) si va per le lunghe.

Il signor Paul, in proprio e quale membro fondatore e rappresentante di INTEGRITAS Capital, ha concordato tramite società che lui indicherà entro il 19/4/17 l’acquisto del 100% delle quote del Palermo Calcio, il cui trasferimento dovrà avvenire entro il 30/4/17, si leggeva nel comunicato ufficiale di cento giorni fa. E poi? E poi il ritardo delle banche, le festività, le “notizie sui bilanci che fanno riflettere le banche“, etc. Fatto sta che ad oggi il proprietario è Maurizio Zamparini, con delle leggere differenze rispetto a prima…

19 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Michael Scrivano - 3 anni fa

    Che ora siamo in B

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Gaetano Di Dato - 3 anni fa

    Nianti!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Guglielmo Rubino - 3 anni fa

    Un cazzo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Salvatore Bellomonte - 3 anni fa

    Un tatuaggio in piu x baccaglini buuuu

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Stefano Ralli - 3 anni fa

    Dopo il ministro senza portafoglio Zamparini si è inventato il presidente senza portafoglio !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Toni Mabbut - 3 anni fa

      Idolo

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Giovanni D'Amico - 3 anni fa

    Di male in peggio per il momento

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Maurizio Di Peri - 3 anni fa

    Na beata minc….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Giuliano Culotta - 3 anni fa

    Assolutamente niente… anzi sono riusciti nell’arena impresa di peggiorare le cose

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Ezio Patania - 3 anni fa

    Che schifo!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Massimo Di Gregorio - 3 anni fa

    Nulla, tante balle sono state raccontate da MZ prima del 6 marzo, balle sono state raccontate quel 6 marzo, e balle continuano a raccontarci fino ad ora.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Mario Gambino - 3 anni fa

    Si mancio’ cento panini ca meusa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Michele Algheri - 3 anni fa

      Gratis

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Piazza Pietro - 3 anni fa

    Che abbiamo fatto scendere l’empoli in b

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Fabrizio Riccobono - 3 anni fa

    Ca avi un tatuaggio suvierchu

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Giovanni Cusimano - 3 anni fa

    Che il 6 Marzo eravamo in serie A e che c’era la speranza di un futuro migliore. Adesso,14 Giugno siamo in B con le pezze al culo( scusate il mio francese) e senza futuro

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Marco Catalano - 3 anni fa

    Cje siamo in B, con cessioni fatte da non si sa chi, nessun Ds, nessun allenatore e fra 15 giorni si chiudono le iscrizioni ai campionati…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Fa Bio - 3 anni fa

    Un ca…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Filippo Bondì - 3 anni fa

    Un tatuaggio e stop.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy