Galeoto: “Closing? Non si sa nulla. Palermo, ho una speranza. Tedino? Lo conosco perché…”

Galeoto: “Closing? Non si sa nulla. Palermo, ho una speranza. Tedino? Lo conosco perché…”

L’ex difensore rosanero: “Del Palermo ancora non si sa nulla: si sa solamente chi è l’allenatore e null’altro. Io mi auguro che il Palermo possa interpretare al meglio la stagione. Su Tedino…”

Non poteva di certo mancare Francesco Ciccio Galeoto all’appuntamento con la MiTo Cup 2017, nell’ambito della quale si è disputata una gara amichevole tra le vecchie glorie di Palermo e Trapani.

Doppio ex della partita, Galeoto ha giocato con la squadra rosanero, correndo sulla fascia destra come negli anni in cui faceva innamorare il pubblico della Favorita (tra la stagione 1995-96 e quella 1996-97). “E’ bello rivedersi tutti assieme dopo tanti anni – commenta lo stesso Galeoto al triplice fischio -. Io ho giocato con entrambe le squadre, sia col Trapani che col Palermo, ci siamo divertiti: è stata una bella partita, ogni tanto è giusto ritrovarsi e giocare come ai vecchi tempi“.

Il tema più caldo nell’ambiente rosanero è il paventato passaggio di proprietà: “Che idea mi sono fatto in merito al closing? La speranza è che il Palermo, nonostante tutto, possa fare una squadra per mantenere la Serie B, un campionato duro, lungo e difficile, un campionato che io conosco bene, avendovi militato per 12 anni – risponde Galeoto durante un’intervista rilasciata ai microfoni di Mediagol.it -. Del Palermo ancora non si sa nulla: si sa solamente chi è l’allenatore e null’altro. Io mi auguro che i rosa possano interpretare al meglio la stagione che si accinge a cominciare”.

Calciomercato Palermo: si avvicina Claiton dos Santos. Situazioni Coronado-Antei-Ganz, Marson…

Ultima chiosa, immancabile, sul nuovo allenatore dei siciliani: Bruno Tedino, profilo scelto da Maurizio Zamparini. “Tedino? Lo conosco, allenava la Primavera del Treviso quando io giocavo nella Prima Squadra dei veneti -. prosegue Galeoto facendo riferimento alla stagione 2002-03 -. E’ un tecnico preparato, bravo, che si fa rispettare: penso che per la piazza di Palermo possa starci. Gli auguro il meglio per questa esperienza“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy