Foschi: “Balata risponda a questa pagliacciata. Sono dei truffatori, il sistema politico…”

Foschi: “Balata risponda a questa pagliacciata. Sono dei truffatori, il sistema politico…”

Il direttore sportivo ha commentato la decisione del TFN, che ha condannato i rosanero alla retrocessione in Serie C

Il TFN condanna il Palermo.

Nella giornata di oggi il Tribunale Federale Nazionale della FIGC ha comunicato la sanzione relativa all’illecito amministrativo contestato dalla Procura alla società siciliana: i rosanero sono stati penalizzati con l’ultimo posto in classifica della Serie B e la conseguente retrocessione in Serie C.

In tanti si sono già pronunciati in merito alla decisione del Tribunale, e tra questi il più attivo è stato certamente il presidente Alessandro Albanese, che nel pomeriggio ha comunicato l’intenzione di preparare un ricorso da presentare entro 48 ore al fine di salvaguardare il futuro della società.

Palermo, Albanese: “Sentenza incomprensibile. Tuttolomondo ancora più carichi. In appello…” 

Anche il direttore sportivo del club di Viale del Fante, Rino Foschi, ha espresso la sua opinione in merito alla questione, e nel corso di un’intervista rilasciata ai microfoni di Sportitalia ha ribadito la volontà di lottare per ribaltare la decisione del TFN e permettere al Palermo di conquistare la promozione in Serie A sul campo passando attraverso i playoff. Queste le sue dichiarazioni:

Ci tengo a dire che la nostra iscrizione è regolare dettata dalla Covisoc, il Palermo ha pagato una parte dei debiti nella data prefissata. Credito Alyssa? La scadenza di questo particolare credito o debito scadeva a giugno, noi siamo partiti regolare e ho fatto dell’attivo pagando tutti i debiti e gli stipendi. Mi dispiace sentire gente parlare dicendo che abbiamo fatto le cose irregolari, ho lavorato con serietà soprattutto quando mi sono ripreso la squadra dagli inglesi e ho trovato un nuovo acquirente. Oggi quando mi sento dire che è giusto che il Palermo paghi perché ho comprato Puscas quando non potevo farlo, posso solo dire che avevo un attivo di 20 milioni. Serie C? Il sistema politico ha giocato sul lavoro professionale di una città come Palermo, andiamo a vedere chi ha deciso questa cosa qui. Chi sono i consiglieri che hanno deciso questa cosa qui senza aspettare neanche il secondo grado, è una cosa scandalosa. Hanno penalizzato una città, questi sono dei truffatori che hanno barato. Se fosse stata una cosa da punire avrebbero dovuto farlo tre anni fa, il signor Balata deve rispondere a questa pagliacciata che è stata fatta oggi. Noi ripartiamo dalla serie che ci compete, noi faremo i playoff perché io credo nel mio lavoro e nella serietà. Devono sparire dal calcio le persone che si sono comportate così, posso solo dire che eravamo regolari. C’è un processo che va in secondo grado e non hanno neanche aspettato come avrebbero fatto con le altre squadre, non penso che questa sia una cosa seria. Zamparini? Non c’entra più nulla e io non parlo più con lui. Deve cambiare il sistema, è una vergogna ed è ora di finirla, certa gente non deve star seduto in quelle poltrone. Domani faremo un ricorso su tutto quello che è successo e poi andremo fino in fondo, hanno cambiato le regole. Una cosa alla quale io non crederei se me lo raccontassero, queste cose succedono ancora in Italia. Oggi chi ha preso questa decisione? Il Consiglio che è formato da Santopadre (Perugia), Mezzaroma (Salernitana) e Vigorito (Benevento) tra gli altri“.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy