Cessione Palermo: decade il CdA, la De Angeli si dimette. Via anche Silvana Zamparini, le ipotesi per la gestione del club

Cessione Palermo: decade il CdA, la De Angeli si dimette. Via anche Silvana Zamparini, le ipotesi per la gestione del club

Le due quote rosa hanno lasciato il consiglio di amministrazione del club di viale del Fante, nei prossimi giorni si procederà alla nomina del nuovo CdA. Intanto due sono le ipotesi legate alla gestione del club in attesa del closing finale con il gruppo inglese

Un mese esatto di annunci, accelerazioni, inversioni e retromarce per accorgersi di essere sempre fermi al punto di partenza”.

E’ questa l’apertura scelta dall’odierna edizione de La Repubblica-Palermo per descrivere quello che è stato, in sintesi, l’andamento della trattativa che porterà alla cessione del 100% delle quote rosanero. Tra misteri ed intrighi sempre più oscuri, comunicati da entrambe le parti e scadenze ormai prossime, l’unica certezza resta il campo, con i rosa di Roberto Stellone pronti alla sfida contro lo Spezia in campionato. La squadra, fortunatamente, non risente del delicato momento societario, in qualche modo dà il suo contributo a tenere calma una piazza che vuole vederci chiaro e far luce su una situazione ancora oggi difficilmente leggibile.

Cessione Palermo, closing a rischio rinvio per Zamparini: come nel 2017 con Baccaglini…

La scadenza per il closing è fissata per il 30 dicembre, lo slittamento al 2019 è cosa quasi certa, il club si sta già preparando. Infatti, secondo quanto raccolto da Repubblica, nelle scorse ore il consiglio di amministrazione sarebbe decaduto, con una rivoluzione in atto da parte di Zamparini per preparare l’insediamento degli inglesi nella società rosanero. In organigramma non vi sono più due delle figure più discusse del CdA, le due quote rosa che hanno preso carico della gestione amministrativa e sportiva (in sede istituzionale) del Palermo. Daniela De Angeli e Silvana Zamparini, infatti, avrebbero lasciato le rispettive cariche di presidentessa e consigliera, con le nuove nomine da annunciare a breve.

Cessione Palermo, Richardson e Facile nel CdA: intanto Follieri ci riprova. La situazione

Come ribadito, Richardson e Facile sono in attesa di ottenere una poltrona nell’organigramma del club siciliano, uno dei due diventerà anche la guida formale del Palermo diventando il nuovo presidente rosanero. Tra le possibili ipotesi vagliate dall’edizione del quotidiano c’è la possibilità che i rosanero nominino lo stesso Richardson presidente non proprietario, come accaduto con Baccaglini, oppure rimanere in regime di proroga in attesa che qualcuno compri effettivamente il Palermo.

Cessione Palermo, una poltrona per due: Facile o Richardson in corsa per la carica di presidente, il CdA…

Una situazione che però rischia di rallentare le decisioni che il club nella sua normale operatività deve prendere, soprattutto in ambi sportivo, visto che l’ormai ex presidentessa De Angeli fra i suoi poteri aveva anche quello di firma e rappresentanza legale della società nei confronti federali e soprattutto delle altre società sportive e dei giocatori. Poteri fondamentali- scrive Repubblica- nell’imminente sessione di calciomercato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy