Cessione Palermo, Bellinazzo: “Rosa formalmente fuori dal calcio professionistico. In Lega mancano i documenti sulla solidità finanziaria. Ora la Figc…”

Cessione Palermo, Bellinazzo: “Rosa formalmente fuori dal calcio professionistico. In Lega mancano i documenti sulla solidità finanziaria. Ora la Figc…”

Le parole del giornalista de Il Sole 24 Ore che analizza la situazione del club rosanero dopo la discussa e misteriosa cessione a Sport Capital

Il Palermo è già formalmente fuori dal calcio italiano professionistico e dal prossimo campionato, a meno di salvataggi da parte della Figc con un cambio in corsa e retroattivo delle regole federali“.

E’ questa la bomba lanciata dal giornalista de Il Sole 24 Ore Marco Bellinazzo che, analizzando la situazione in seno al club rosanero dopo la cessione da Maurizio Zamparini Sport Capital, non usa mezze misure per spiegare quale potrebbe essere il futuro prossimo della società rosanero. Dopo il caso Parma, la Lega ha infatti istituito delle regole sui passaggi di proprietà di tutti i club italiani affinché fosse evitato un Manenti-bis. Stando a quanto dettano le leggi, infatti, “chiunque voglia acquisire una quota superiore al 10% di un club professionistico deve documentare la propria onorabilità e la propria solidità finanziaria”. Le norme di riferimento sono il comunicato ufficiale della Figc n. 189/A del marzo 2015 e il regolamento di attuazione di quest’ultimo emanato con il comunicato ufficiale 72/A del luglio 2015 firmato dall’ex presidente Carlo Tavecchio.

Cessione Palermo, tutto un bluff? Spunta Corrado Coen, faccendiere legato a Zamparini

Secondo quanto riportato dal giornalista Bellinazzo, e secondo quanto risulta in Lega B in via Rosellini, gli inglesi avrebbero fin qui presentato solo la documentazione relativa alla propria onorabilità, con la documentazione sulla solidità finanziaria ancora assente: “La documentazione deve essere presentata alla Lega entro 30 giorni dall’acquisizione della partecipazione. Sul passaggio di proprietà ci sono stati diversi annunci per la verità. Per cui non è facile districarsi. Per la Lega di Serie B in ogni caso farebbe fede la data del 20 dicembre 2018. Per cui il termine ultimo per la consegna era da considerarsi il 19 gennaio 2019. I nuovi proprietari del Palermo a quanto risulta hanno depositato fin qui solo documenti relativi alla onorabilità. Mentre è mancato il deposito di documenti sulla solidità finanziaria. Ora qual è la sanzione per questo inadempimento? Il regolamento è categorico“.

Ecco, di seguito, il testo del regolamento.

La mancata presentazione della documentazione o la mancanza, anche parziale di uno solo dei Requisiti, non consente il riconoscimento, ai fini sportivi, del trasferimento delle quote e/o azioni all’Acquirente e determina l’impossibilità per la Società sportiva di associarsi alla Lega per la stagione sportiva immediatamente successiva all’Acquisizione

Cessione Palermo, dipendenti e creditori sul piede di guerra: una delegazione ha intenzione di chiedere aiuto ad Orlando. I dettagli

Stando a quanto riportato, semplificando i termini del regolamento, al Palermo servirebbe un salvataggio da parte della Figc che potrebbe concedere ai rosanero un nuovo termine. Ad oggi i  siciliani non potrebbero associarsi alla Lega B, tantomeno a quella di A che sembra essere a portata di mano con il primo posto in classifica fin qui guadagnato e mantenuto dagli uomini di Roberto Stellone.

Caos Palermo, i timori di Balata: “Siamo col fiato sospeso. La nostra preoccupazione più grande…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy