Serie B, Palermo fuori dai giochi: il Venezia vede la riammissione, la speranza del Padova…

Serie B, Palermo fuori dai giochi: il Venezia vede la riammissione, la speranza del Padova…

La Covisoc esclude il club siciliano dal prossimo torneo cadetto: i lagunari verso la riammissione

Il Palermo Calcio non è stato ammesso al prossimo campionato di Serie B.

(Caos Serie B, il Venezia deposita la documentazione per la riammissione al campionato cadetto. Il comunicato)

In seguito alle rovinose cadute avvenute giusto un anno fa di Bari ed Avellino, un’altra importante società del sud Italia saluta momentaneamente il calcio professionistico. Il verdetto della Covisoc, che oggi dovrebbe divenire ufficiale, è giunto proprio ieri sera via pec e – secondo quanto riportato dall’edizione odierna de La Gazzetta dello Sport -, a meno di un ricorso da depositare comunque entro martedì, ma senza ulteriore documentazione, non dovrebbe concedere delle repliche o delle speranze al club siciliano:

Fideiussione mai presentata, stipendi mai pagati: due inadempienze che sbattono fuori dal calcio che conta la quinta città d’italia, e la costringono da oggi a impegnarsi nella faticosa risalita dai dilettanti, sempre che nuovi soggetti vogliano assumersi gli oneri richiesti per rilevare il titolo sportivo, ottenere l’affiliazione dalla Figc e ripartire dalla Serie D“.

(Il Palermo torna all’inferno: con Arkus Network muoiono i colori rosanero)

Intanto, il Venezia di Joe Tacopina rivede il torneo cadetto, avendo già avanzato la propria candidatura da quarta delle retrocesse (dopo aver perso sul campo i play-out contro la Salernitana) per la riammissione al campionato di Serie B. Ieri, inoltre, anche il Padova ha comunicato di aver presentato la domanda (c’è tempo fino alle ore 13:00 di oggi), sperando in qualche ulteriore passo falso oppure in un’irregolarità nella documentazione presentata dal club lagunare:

Il Padova ha confidato fino all’ultimo in una bocciatura del Trapani, o del Chievo. Alla proprietà dei siciliani, di cui per giorni si è messa in dubbio la regolarità della fideiussione (mancava un timbro, ma la società emittente ha garantito), imputavano di non aver ottenuto il certificato di onorabilità: vero (l’iter è in corso), ma la Covisoc ha ritenuto che la circostanza non dovesse inficiare la domanda di iscrizione, corredata di tutti i requisiti richiesti“.

(Palermo, bando per la Serie D: l’iter può partire già dopo il 12 luglio. Dettagli e precedenti)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy