Palermo, non solo Nestorovski: la fuga dei rosanero costa 30 milioni

Palermo, non solo Nestorovski: la fuga dei rosanero costa 30 milioni

Non appena sarà revocata l’affiliazione del club rosa per inadempienze amministrative, andranno in fumo circa 30 milioni di euro di potenziali plusvalenze

L’attuale proprietà del Palermo proverà le stesse sensazioni che può sperimentare un imprenditore seduto davanti a una finestra aperta dove sono sistemati, proprio in bilico sul vuoto, una trentina di milioni di euro che ad ogni colpo di vento finiscono per volare tutti via

Con queste parole l’edizione odierna de La Repubblica – Palermo introduce l’argomento relativo all’ammontare del valore dei cartellini che andranno in fumo non appena sarà revocata l’affiliazione del Palermo Calcio per inadempienze amministrative.

(Calciomercato, l’Udinese e il retroscena del colpo Nestorovski: cifre, dettagli e quell’idea Puscas…)

Se 30 milioni di euro di potenziali plusvalenze potrebbero sembrare eccessivi, basterebbe pensare, in realtà, già soltanto ai 10 milioni di euro che chiedeva il club rosanero lo scorso anno all’Udinese per lasciar partire il centravanti macedone Ilija Nestorovski, che invece, con ogni probabilità, si trasferirà in terra friulana direttamente a titolo gratuito:

Oppure quanto potrebbe valere Puscas, eletto miglior attaccante dell’Europeo Under 21 dalla Uefa dopo 4 gol in 4 partite con la Romania, oltre ai 9 gol in 33 partite con i rosanero delle quali solo 17 da titolare, che tornerà all’Inter perché il Palermo non pagherà l’obbligo di riscatto da 3 milioni di euro che era scattato dopo la prima presenza al ‘Barbera’“.

(Calciomercato Palermo, capitolo uscite: accordo Udinese-Nestorovski, l’Empoli anche su Pirrello…)

Senza contare, inoltre, quanto siano ambiti diversi giocatori di proprietà della società siciliana, i quali si sono messi in mostra nel corso di quest’ultima stagione sportiva, chiusa dalla formazione palermitana sul campo al terzo posto in classifica della Serie B: Brignoli, Moreo, Rajkovic, Murawski ed anche Trajkovski nonostante il suo rendimento non proprio continuo:

Tutti giocatori che sembrano già pronti a trasferirsi a titolo gratuito fra Serie A e B. Solamente le loro quotazioni complessivamente potrebbero valere una decina di milioni di euro. Senza contare i giocatori persi perché in scadenza: Jajalo all’Udinese, Rispoli e Aleesami che ambiscono a trovare squadra in A e Pomini. A loro si aggiungono in prospettiva gli investimenti persi per il settore giovanile“.

(Calciomercato Palermo, il direttore generale dell’Udinese: “Nestorovski ci piace, stiamo trattando”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy