Palermo, il Coronavirus ha decimato la difesa: oggi altro giro di tamponi in vista del Catanzaro

La difesa è stata il reparto più colpito dal Covid: oggi nuovi tamponi

Torna a prendere forma la difesa del Palermo.

Il Coronavirus, che nell’ultima settimana ha decimato la squadra di Roberto Boscaglia, sembra si sia abbattuto pesantemente sul reparto difensivo della compagine siciliana ed è lì che servirà al più presto recuperare giocatori quando i rosanero riprenderanno a giocare regolarmente. Lo scorso 30 ottobre la prima buona notizia degli ultimi 10 giorni: sei positivi diventano negativi, adesso la speranza di tutto l’ambiente è “che tra i primi negativizzati ci siano almeno un paio di centrali in modo da poter andare a Catanzaro con una formazione che benché rabberciata e in condizioni atletiche non ottimali, abbia almeno una logica”, scrive l’odierna edizione de ‘La Gazzetta dello Sport’.

Palermo, Marconi tra i negativizzati: “Sono stati giorni difficili, vi racconto. Non vedo l’ora di giocare”

Nel frattempo, nella giornata odierna scadranno i dieci giorni di quarantena disposti dall’Asp di Palermo per il secondo gruppo di calciatori risultati positivi al Covid-19 – dopo il posticipo della sfida contro la Turris –, che saranno dunque sottoposti ad un nuovo tampone, tra cui anche Boscaglia. Se l’esito del doppio tampone sarà negativo, i calciatori potranno tornare in gruppo, anche se prima dovranno sottoporsi ai nuovi controlli per l’idoneità sportiva. Ragion per cui “è quasi impossibile che possano unirsi ai convocati che martedì partiranno per Catanzaro, dati i tempi strettissimi e la necessità di effettuare tutti i test clinici previsti dal protocollo federale. Il Palermo al completo forse lo si potrà vedere col Catania, lunedì 12 novembre. In quali condizioni atletiche, è tutto da scoprire”, scrive il noto quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy