Palermo, ecco il prescelto per la panchina: Pergolizzi si riprende i rosanero. La scelta di Sagramola…

Palermo, ecco il prescelto per la panchina: Pergolizzi si riprende i rosanero. La scelta di Sagramola…

Il tecnico palermitano guidò il club rosa anche in Serie A e adesso è pronto a tornare in città dopo nove anni

Una panchina toccata quando il Palermo era ai massimi livelli, con una Champions League ancora possibile e una crisi che si rivelò irreversibile

Dodici anni dopo – come riportato stamani da Il Giornale di SiciliaRosario Pergolizzi sarebbe pronto a sedersi un’altra volta su quella panchina, ma con una situazione certamente differente. Sarebbe infatti lui il prescelto per guidare la nuova formazione rosanero dalla Serie D verso una scalata che punta al ritorno tra i professionisti e che la nuova proprietà targata Hera Hora vorrebbe portare a buon fine entro tre anni.

(Palermo, nodo panchina: in corsa resta solo Pergolizzi, tramontata l’ipotesi “mister X”)

Il profilo del coach palermitano sarebbe ormai da diverse settimane nella testa di Rinaldo Sagramola, anche grazie al suggerimento di Rosario Argento, ma soltanto negli ultimi giorni sarebbe emerso come principale candidato al ruolo di allenatore della prima squadra rosa.

La telefonata ricevuta mercoledì sera, di fatto, lo avrebbe reso l’unico concorrente in corsa per la guida del nuovo Palermo, club con cui la firma dovrebbe giungere in tempi stretti, una volta concluse le formalità collegate all’iscrizione della squadra al torneo di Serie D. Dopodiché si inizierà a lavorare sia sulla creazione della rosa (giovane, motivo per cui si starebbe puntando proprio su di lui) che sul suo sviluppo, direttamente dal ritiro di Petralia Sottana, per il quale, i preparativi sarebbero già a buon punto.

Pergolizzi tornerà quindi a Palermo dopo nove anni, quando aveva lasciato la città con il rammarico di non essere riuscito a portare a termine una doppietta storica con la Primavera dei rosanero: “Nel 2009 aveva guidato la cavalcata verso la vittoria dello scudetto, con un Abel Hernandez adulto in mezzo ai bambini, mentre un anno dopo si fermò solamente in finale per la Coppa Italia di categoria, vinta dal Milan. Nel mezzo, qualche mese prima, la beffa in Supercoppa col Genoa, vincitore al «Barbera» ai rigori dopo il 2-2 dei tempi regolamentari“.

(VIDEO Palermo, Sagramola: “Stadio? Ci è stato consegnato solo il terreno di gioco. Ecco cosa dico ai dipendenti…”)

Questo il palmarès del coach palermitano con le giovanili del club siciliano, ma Pergolizzi ha anche allenato per tre gare la prima squadra dei rosanero, nella stagione 2006-2007: in seguito ad undici partite consecutive senza vittorie, mister Francesco Guidolin perse sia il quarto posto in classifica che quello in panchina, lasciata in gestione al duo composto dal suo vice Gobbo e proprio dal tecnico della Primavera, che all’esordio in Serie A guadagnò una vittoria importante a Livorno, con la quale il Palermo si portò a -6 dalla zona Champions League. Si trattò, però, soltanto di un’illusione durata ben poco, poiché nella giornata successiva la Roma passò al “Renzo Barbera” ed in quella dopo ancora non si riuscì ad evitare la sconfitta in casa del già retrocesso Ascoli:

Contro i bianconeri terminò l’esperienza di Pergolizzi alla guida di una prima squadra e con gli stessi bianconeri tentò di rilanciarsi dopo le brevissime esperienze di Portogruaro (dimessosi a 13 giorni dalla firma) e Pavia (altre dimissioni). Con i marchigiani non va granché meglio: subentra a Silva e dura meno di un mese nel 2013, venendo a sua volta esonerato. L’Ascoli retrocede in Lega Pro e viene nuovamente richiamato, ma dopo un ko col Lecce per 5-2 arrivano le dimissioni. Torna in Sicilia nel 2014 e guida il Marsala dall’Eccellenza alla D, salvo fare il tragitto inverso nella stagione successiva retrocedendo dopo la sconfitta nel pareggio con la Palmese. Nel 2017 va al Porto D’Ascoli, in Eccellenza, e nella scorsa stagione ha ripreso a lavorare con i giovani, guidando l’Under 17 dell’Empoli fino al primo turno di play-off del campionato“.

(Palermo, caos calmo: rompicapo ds, tanto rumore per nulla? I no di Iachini e Zeman e il mistero Bucaro. Pergolizzi…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy