Palermo, caso manto erboso: migliorano le condizioni del campo del Renzo Barbera

Palermo, caso manto erboso: migliorano le condizioni del campo del Renzo Barbera

Il campo dello stadio Renzo Barbera è in condizioni ottime: ecco spiegata la verità dietro la famosa foto che in questi giorni ha fatto il giro del web

Di Massimiliano Radicini.

Migliorano le condizioni del manto erboso del Renzo Barbera. Mentre Dario Mirri, Tony Di Piazza e Rinaldo Sagramola continuano a lavorare per costruire il nuovo Palermo, è stato finalmente svelato il mistero legato alla fotografia che in questi ultimi giorni è diventare virale sul web scatenando la polemica tra i tifosi: l’immagine in questione immortalava il campo dello stadio in pessime condizioni, inagibile e dunque inadeguato ad ospitare i match casalinghi del club rosanero.

Palermo, la storia della concessione dello stadio “Renzo Barbera”: da Ferrara-Polizzi a Zamparini fino a Mirri. L’interrogazione parlamentare…

La foto in questione lascia poco spazio alle interpretazioni, ma in verità la situazione è molto meno problematica di quanto possa sembrare: ieri infatti le condizioni del manto erboso del Renzo Barbera erano già in netto miglioramento. La ditta che si occupa della manutenzione è la Palumbo Maurizio, società che risulta tra l’altro anche essere iscritta al lungo elenco dei creditori dell’U.S. Città di Palermo. Nonostante ciò, i manutentori in questi mesi hanno ugualmente continuato a lavorare per l’amore verso il Palermo e per non sprecare tutto il lavoro svolto sul campo del Renzo Barbera in questi anni. L’ingiallimento che si vede nella foto in alto è dovuto al cambio dell’erba: da quella invernale a quella estiva. La prima non regge le alte temperature, e tende perciò ad ingiallire: per seminare il nuovo manto bisognava dunque aspettare che “morisse” tutta l’erba invernale piantata precedentemente. Il campo si sta già riprendendo ed entro quindici giorni potrebbe essere pronto per ospitare una gara ufficiale. In basso una foto del campo scattata ieri mattina:

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy