Palermo-Arkus Network, alle 10.30 la conferenza stampa della proprietà

Palermo-Arkus Network, alle 10.30 la conferenza stampa della proprietà

Alle ore 10.30, al “Renzo Barbera”, si terrà l’attesissima conferenza stampa della nuova proprietà

Caos in casa Palermo.

È ancora in dubbio l’iscrizione del club di Viale del Fante al prossimo campionato di Serie B: la società rosanero – come dichiarato dal direttore finanziario di Arkus Network Salvatore Tuttolomondo ai microfoni della stampa presente al ‘Renzo Barbera’ -, afferma di avere regolarmente rispettato i termini nel presentare la documentazione, nonostante i numerosi problemi e i mille dubbi sorti nel corso delle scorse ore.

Tuttolomondo: “Mancata iscrizione notizia falsa. Il Palermo parteciperà al prossimo campionato”

Secondo la Lega di Serie B, ci sarebbe una PEC del Palermo giunta nei termini, ma non prodotta dall’agenzia Deloitte. Dunque, sarebbe necessaria una certificazione per verificare che la documentazione sia in regola con la normativa federale, o meno. Nel frattempo, il club rosanero ha comunicato sul proprio sito di riferimento che alle ore 10.30 presso la sala stampa dello Stadio “Renzo Barbera”, si terrà l’attesissima conferenza stampa della nuova proprietà.

Di seguito, il comunicato in questione.

“La conferenza stampa della Proprietà dell’U.S. Città di Palermo in programma oggi si terrà presso la sala stampa dello Stadio “Renzo Barbera” alle ore 10.30. L’ingresso alla sala stampa sarà consentito a partire dalle ore 10.00.

Come concordato con l’USSI, l’accesso alla sala sarà riservato esclusivamente agli Operatori dell’Informazione già in possesso di accredito stagionale 2018-2019 per assistere alle conferenze stampa dell’U.S. Città di Palermo, secondo le seguenti modalità:

– max 2 giornalisti per ciascun quotidiano o agenzia di stampa;
– max 2 giornalisti (in alternativa 1 giornalista ed 1 tecnico) per ciascun portale online;
– max 1 giornalista e max 1 tecnico per ciascuna emittente televisiva non titolare di diritti;
– max 1 giornalista per ciascuna emittente radiofonica;
– max 1 fotografo professionista per ciascun quotidiano o agenzia fotografica.

Si ricorda che, in assenza di relativi diritti e nel rispetto dell’esercizio del diritto di cronaca secondo la normativa vigente, non potranno essere effettuate dirette radiofoniche e dirette video della conferenza stampa“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy