Napoli-Sampdoria, Zenga: “Dopo quella doppietta l’Inter era in pressing su Eder, dissi a Ferrero…”

Napoli-Sampdoria, Zenga: “Dopo quella doppietta l’Inter era in pressing su Eder, dissi a Ferrero…”

L’ex coach blucerchiato ha raccontato un retroscena riguardante l’attaccante italo-brasiliano: “Andai a Milano per l’ultima giornata di mercato e restai tutto il giorno in hotel con Ferrero, Romei e Osti, facendo l’impossibile per tenere sia Eder che Soriano”

Questo weekend è in programma la sfida di Serie A fra Napoli e Sampdoria e sulle colonne de Il Secolo XIX viene ricordato il pareggio per 2-2 avvenuto fra le due compagini il 30 agosto del 2015 allo Stadio San Paolo.

(Napoli, Llorente si presenta: “Ancelotti top, darò il cuore per questa maglia”. Poi lancia la sfida alla Juventus…)

In quella data a siglare le due reti blucherchiate fu Eder e sulla panchina della Samp sedeva allora il tecnico Walter Zenga, il quale, interpellato dal noto quotidiano ligure, ha rivelato un retroscena di calciomercato che riguarda proprio l’attaccante italo-brasiliano. Di seguito le dichiarazioni dell’ex portiere in merito a tale tema.

C’era l’Inter in pressing per prelevarlo nell’ultima giornata, e anche Soriano era praticamente già ceduto. Così dopo quel 2-2 a Napoli io andai a Milano per l’ultima giornata di mercato e restai tutto il giorno in hotel con Ferrero, Romei e Osti facendo l’impossibile per tenere sia Eder che Soriano. Al posto dell’oriundo in quelle ore si parlava di Ibarbo del Cagliari, non proprio la stessa cosa. Gli dissi di lasciarmeli e convinsi entrambi a restare. Poi la società non ha avuto pazienza con me ma questa è un’altra storia“.

(Inter, parla Zhang: “Serve pazienza, con Conte le vittorie arriveranno”. E su Mauro Icardi…)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy