Juve Stabia, la gara contro il Palermo resta aperta. Todaro: “Raccolta la documentazione, grave mancanza di rispetto”

L’amministratore unico della Juve Stabia torna sulla gara

La Juve Stabia non ci sta e torna all’attacco.

Nell’ultimo incontro giocato a Castellammare di Stabia tra i padroni di casa e il Palermo di Roberto Boscaglia, terminato 2-1 per i rosanero, ci sono stati troppi torti arbitrali. Questo è quanto viene recriminato dalla società campana che chiede rispetto da parte degli arbitri già dal triplice fischio della gara contro i siciliani. Vincenzo Todaro, amministratore unico del club, è intervenuto in conferenza stampa in merito alla situazione.

Juve Stabia, il presidente è una furia: “Negati due rigori, la gara contro il Palermo è falsata!”

“Stiamo vivendo in ansia la vigilia così come tutti i derby. Derby sentito quello contro la Turris soprattutto per me che sono di Ercolano. Mi auguro di assistere ad una bella partita in cui i ragazzi facciano sentire il proprio valore. In merito all’arbitraggio del sig. Carella di Bari nella gara con il Palermo, abbiamo raccolto tutta la documentazione necessaria per formalizzare l’atto entro lunedì o martedì. E’ stata una grave forma di mancanza rispetto verso la società e verso la città di Castellammare che meritava un’attenzione diversa. Le gare si vincono e si perdono ma avere la giusta considerazione da parte degli arbitri è una cosa doverosa per una società come la Juve Stabia. La nostra è una squadra giovane e bisogna dare il tempo di amalgamarsi. Conosco le aspirazioni dei tifosi ma dobbiamo dare il tempo necessario a questi ragazzi per dare il meglio di loro stessi“.

Juve Stabia-Palermo, Garattoni: “Perdere dà fastidio. Il fallo di mano c’era e quei due rigori…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy