Giugliano-Palermo, al “Vallefuoco” senza tifosi: i rosanero volano a Mugnano per abbattere il record gialloblu

Giugliano-Palermo, al “Vallefuoco” senza tifosi: i rosanero volano a Mugnano per abbattere il record gialloblu

Domenica il “Vallefuoco” farà da teatro ad una sfida tra imbattute: alle 14.30 a Mugnano il faccia a faccia tra Giugliano e Palermo, valevole per la 14ª giornata di Serie D

“Non ci saranno tifosi del Palermo domenica a Mugnano per la partita tra la formazione rosanero e il Giugliano”.

Apre così l’odierna edizione de ‘La Repubblica (ed. Palermo)’. E in effetti domenica il Palermo, a Mugnano, dovrà fare a meno dei propri supporters, a cui è stata negata la possibilità di recarsi in Campania bloccando la vendita dei tagliandi ai tifosi residenti nel capoluogo siciliano e provincia per il settore ospiti dello Stadio “Vallefuoco”, dove si disputerà il match valevole per la quattordicesima giornata del campionato di Serie D.

Giugliano-Palermo, la carica di mister Agovino: “La mia squadra è in salute, nostro obiettivo fermare i rosanero”

“La decisione è stata presa dalla prefettura di Napoli che ha vistato la trasferta e ha imposto lo stop alla vendita dei biglietti per il settore ospiti. Probabile che a far scattare il provvedimento possa essere stata la rissa, scoppiata a Palmi, che ha visto protagoniste due frange di tifosi del Palermo. Un problema in più per il Palermo che affronterà una squadra che tra le mura amiche sta andando benissimo”.

L’assenza forzata dei tifosi potrebbe essere un problema per la formazione di mister Rosario Pergolizzi, ma non certamente un ostacolo. I rosanero, che in 13 gare hanno totalizzato 11 vittorie – dieci delle quali consecutive -, una sconfitta e un pareggio, sono concentrati verso un solo e unico obiettivo: la promozione in Serie C, così da poter finalmente iniziare la tanto attesa e sperata scalata verso i piani alti del mondo del calcio. La sfida di domenica, dunque, sarà un’altra prova importante per il Palermo, chiamato a vincere per confermare quanto di buono e importante fatto finora.  Dall’altra parte, però, il Giugliano non sembra aver alcuna intenzione di partire sconfitto. Anzi, l’obiettivo degli uomini di Massimo Agovino è quello di provare a fermare anche la corazzata siciliana, così da mantenere invariato il record di vittorie casalinghe.

Palermo, Pergolizzi pesca il jolly: il tecnico torna al rombo. Ambro in versione trequartista, Santana resta ai box

“[…] Il Giugliano, nonostante l’obiettivo d’ inizio stagione fosse la salvezza, occupa il quinto posto in classifica nel girone ed è in piena zona play-off. Appena quattro punti di distanza dal Savoia, attualmente secondo. Quest’ anno, nelle partite giocate in casa, i gialloblu hanno sempre vinto ottenendo sei vittorie su sei gare disputate. Meglio dei “tigrotti”, come è soprannominata la squadra campana, in Italia hanno fatto solamente Juventus e Reggina tra i professionisti”.

Un record da non sottovalutare quello registrato dal Giugliano in queste prime quattordici gare di campionato. Un record costruito però in esilio. La squadra gialloblù, infatti, finora ha sempre giocato a Mugnano, perché nonostante i lavori di manutenzione dello stadio “De Cristofaro” (vera casa dei gialloblu) siano terminati, mancano ancora le autorizzazioni necessarie per tornare a disputare partite ufficiali nell’impianto appena ristrutturato.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy