Giugliano-Palermo, la carica di mister Agovino: “La mia squadra è in salute, nostro obiettivo fermare i rosanero”

Giugliano-Palermo, la carica di mister Agovino: “La mia squadra è in salute, nostro obiettivo fermare i rosanero”

Tutto pronto per Giugliano-Palermo: l’allenatore gialloblù, Massimo Agovino, suona la carica a due giorni dalla sfida di Mugnano

Giugliano-Palermo, sfida tra imbattute.

Domenica pomeriggio, la squadra di mister Rosario Pergolizzi affronterà i campani, che in casa, finora, hanno sempre e solo vinto: traguardo da non sottovalutare ma che non spaventa la compagine siciliana, che anche in trasferta, ha  dimostrato di essere concentrata sull’obiettivo promozione, ad eccezion fatta per quanto visto a Palmi nella sfida contro gli uomini di Antonio Venuto nell’unico pareggio stagionale raccolto dai rosanero, che ormai però sembra essere solo un lontano ricorso, così come la sconfitta col Savoia.

Palermo, Pergolizzi pesca il jolly: il tecnico torna al rombo. Ambro in versione trequartista, Santana resta ai box

Il Palermo, che a Mugnano dovrà fare a meno dei proprio supporters, a cui la Prefettura di Napoli ha negato la possibilità di recarsi in Campania bloccando la vendita dei tagliandi ai tifosi residenti a Palermo e provincia per il settore ospiti, è chiamato a superare un’altra prova importante: un solo imperativo, vincere per consolidare sempre di più il primato in classifica, continuare ad allungare sulle inseguitrici e arrivare con una marcia in più al big match dell’8 dicembre contro l’Acireale.

Serie D, Giugliano-Palermo: arbitra Emanuele Bracaccini di Macerata

Il Giugliano, però, non sembra avere alcuna intenzione di partire sconfitto, anzi, come ha confermato l’allenatore gialloblù, Massimo Agovino, l’obiettivo è quello di provare a fermare anche la corazzata rosanero, così da mantenere invariato il record di vittorie casalinghe: “Sarà una partita storica per noi. Giocheremo contro una squadra che ha sempre disputato campionati di alto livello tra Serie A e Serie B e per questo daremo tutto – si legge nelle parole riportare da ‘La Repubblica (ed. Palermo) -. Affronteremo il Palermo per la prima volta nella storia e per questo vogliamo fare bella figura. Firmare per un pareggio? Assolutamente no. La mia squadra è in salute e le statistiche, al momento, ci danno ragione. In casa le abbiamo vinte tutte e proveremo a farlo anche contro la corazzata rosanero”, ha concluso.

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy