Chelsea, un party mette nei guai Abraham: la Federazione inglese indaga

L’attaccante del Chelsea, Abraham, avrebbe violato le norme anti-covid

Chelsea

Tammy Abraham è finito nei guai.

L’attaccante del Chelsea avrebbe violato le norme anti-covid prendendo parte ad una festa, organizzata a sua insaputa, per il suo compleanno. Al party infatti sarebbero state presenti più di 6 persone, oltre il numero previsto dal protocollo anti-covid: questo il motivo che avrebbe spinto la Federazione inglese ad aprire un’indagine. Presenti alla festa il compagno di squadra Ben Chilwell e Jadon Sancho, esterno del Dortmund. Il classe 1997 si sarebbe giustificato dicendo di non essere a conoscenza della festa organizzata per lui. “Non accadrà più“, ha detto scusandosi il giocatore dei ‘Blues’, come si legge su ‘Il Corriere dello Sport’.

chelsea

Il giocatore non è il primo episodio per il quale si è reso protagonista in questi giorni. Infatti, durante la partita contro il Crystal Palace, vinta dagli uomini di Lampard 4-0, prima che venisse calciato il secondo rigore della partita assegnato al Chelsea, Abraham aveva preso il pallone deciso a battere il penalty nonostante il tiratore designato fosse Jorginho. È stato Cesar Azpilicueta a risolvere il problema togliendo la palla dalle mani del numero 9 per darla all’ex Napoli che ha poi siglato la doppietta, si legge ancora.

Tottenham-Chelsea, lo scatto di Dier: il calciatore degli Spurs lascia il campo e corre in bagno, Mourinho…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy