Cessione Sampdoria, intesa raggiunta con il gruppo Vialli. Ferrero smentisce, ma vola a Palermo?

Cessione Sampdoria, intesa raggiunta con il gruppo Vialli. Ferrero smentisce, ma vola a Palermo?

Le trattative per la cessione della Sampdoria proseguono: potrebbe già esserci un accordo con il gruppo Vialli, ma Massimo Ferrero smentisce. Nel frattempo, il patron blucerchiato è stato avvistato all’aeroporto di Roma mentre si imbarcava in un volo, forse in direzione Palermo?

Il futuro della Sampdoria potrebbe essere delineato nelle prossime ore.

La priorità del patron Massimo Ferrero è di accelerare le cessioni dei big sul piede di partenza, in modo da mettere le vendite a bilancio nell’attuale gestione e innalzare la proposta di acquisizione del club blucerchiato intorno ai 100 milioni di euro. In particolare, fondamentali per monetizzare sarebbero le operazioni riguardanti i trasferimenti di Andersen al Lione e Praet al Milan. Il tutto, però, dovrebbe avvenire in tempi brevi, cosicché l’imprenditore romano possa indirizzarsi verso l’acquisizione del Palermo entro i termini prestabiliti.

Sampdoria, le priorità di Ferrero: cassa con i big, cessione del club e assalto al Palermo…

L’offerta iniziale presentata dal gruppo Vialli si aggirava intorno ai 65 milioni di euro più una serie di bonus vicini a 30 milioni, legati al piazzamento della squadra nei prossimi tre anni. Si tratterebbe più o meno di quanto richiesto dal patron Massimo Ferrero. La distanza da colmare ammonterebbe a circa 10 milioni di euro, una cifra facilmente trattabile dalle parti in causa. L’intesa di massima, dunque, secondo quanto riporta il ‘Secolo XIX’, sarebbe raggiunta. Nel frattempo, però, anche Aquilor Capital sarebbe intenzionata ad inserirsi nell’affare, presentando un’offerta all’imprenditore.

Massimo Ferrero, tuttavia, ha smentito nelle scorse ore la possibilità che la trattativa per l’acquisizione della Sampdoria da parte del gruppo Vialli o di un’altra cordata sia sulla buona strada: “Non so più come dirvelo che se ci sarà una novità sarò io il primo a farvelo sapere. Vialli rilancia? Aquilor idem? Io non ne so niente, la porta non l’ho mai chiusa ma non vorrei che queste voci servissero solo a destabilizzare la situazione. La verità è che stiamo costruendo la squadra di Di Francesco e non mi pare il comportamento di uno che sta uscendo di scena. Se poi domani arriva un’offerta meritevole di considerazione, di 100 milioni, non l’ho mai negato, allora il discorso cambia ma in quel caso, ve lo ripeto, sarò il primo a dirlo, non ci sarà bisogno di continuare con presunte fughe di notizie”.

Eppure, negli scorsi istanti, proprio Massimo Ferrero sarebbe stato visto all’aeroporto di Roma imbarcarsi su un volo in direzione Palermo. Nel caso in cui la meta del viaggio fosse realmente il capoluogo siciliano, si tratterebbe di un netto segnale del fatto che le operazioni per la cessione della Sampdoria sono destinate ad andare presto in porto e che, dunque, il noto produttore cinematografico potrà nei prossimi giorni dedicarsi a pieno titolo alle trattative per l’acquisizione del club di Viale del Fante. Ad ogni modo, per quanto riguarda la società rosanero, bisognerà rispettare i tempi burocratici necessari all’eventuale decadimento dell’attuale titolo e il conseguente bando del sindaco Leoluca Orlando, che conterrà la richiesta di diversi requisiti utili a evitare candidature a rischio.

Palermo, Orlando ha deciso: il bando vieterà la multiproprietà. I dettagli e le altre condizioni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy