Calciomercato, il Palermo targato Foschi: “Amore infinito tra me e Zamparini, insultai Papadopulo e lui mi diede una sberla! Sabatini…”

L’ex direttore sportivo del Palermo e il curioso episodio

foschi

Un rapporto di memoria catulliana quello tra Rino Foschi e Maurizio Zamparini.

Palermo, dubbi a centrocampo in vista della Turris: out Luperini e Odjer, Boscaglia studia le mosse

Un ‘odi et amo’ che ha riempito l’esperienza al Palermo dell’ex direttore sportivo, come ha sempre rivelato a più riprese lo stesso: “Zamparini mi stima, mi vuole bene“. Sono tanti gli episodi che legano le due parti: dal viaggio in quel di Basilea per Kuzmanovic fino alla cessione di Amauri alla Juventus, completata dal solo Foschi per 14 milioni accompagnato dal segretario Felicori.

Calciomercato, Palermo e il colpo Cavani: Foschi show a Milano, “sequestro” del Matador e lite furiosa con Corvino!

Una vicenda più che colorita concerne l’arrivo di Giuseppe Papadopulo in rosanero al posto dell’esonerato Delneri, un cambio di panchina che Foschi venne a sapere solo per vie traverse. Lo stesso dirigente, come riporta grandhotelcalciomercato.com, dichiarò quanto segue.

Arrivato a casa di Zamparini vidi Papadopulo seduto a tavolaLo insultai e il presidente mi tirò una sberla. Sono andato via, tornai a Milano, ma già qualche giorno dopo ero di nuovo a Palermo“.

Il contratto del d.s. si rinnovava di anno in anno: “Se non sentivo la fiducia del presidente mi dimettevo a Palermo mi sono dimesso almeno 5/6 volte, l’ho fatto anche a Torino con Cairo e a Verona con Pastorello: quando non sentivo più la fiducia del mio presidente facevo un passo indietro“. Poi ci fu l’ingaggio di Walter Sabatini e lì Foschi fu messo da parte: “Mi sparò una cifra e mi disse che sarei diventato il Galliani del PalermoGli dissi che non sarei stato capace a ricoprire quel ruolo. Andai via sbattendo la porta e, non nascondo, con qualche lacrimaCon Zamparini c’è un amore infinito, di stima e di rispetto. Abbiamo avuto cinque campioni del mondo, giocatori straordinari. Nessuno ha lavorato con lui per tutto questo tempo“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy