Bombardini-Mediagol: “Calcio e Coronavirus, dico la mia. Atalanta top, pazzo di Ilicic. Tutto sul nuovo Palermo. A Roma con Totti-Cassano e De Rossi…”

Bombardini-Mediagol: “Calcio e Coronavirus, dico la mia. Atalanta top, pazzo di Ilicic. Tutto sul nuovo Palermo. A Roma con Totti-Cassano e De Rossi…”

L’intervista esclusiva concessa da Davide Bombardini, ex di Palermo, Roma, Atalanta e Bologna, alla redazione di Mediagol.it

L’intervista

Intervista realizzata da Leandro Ficarra e Giulia Anello

Talento puro e cristallino che, probabilmente, ha dato al calcio più di quanto abbia ricevuto in relazione alle sue straordinarie qualità tecniche. Davide Bombardini, nato a Faenza nel 1974, ha costruito, sulla base di una sopraffina tecnica individuale ed una notevole esplosività sotto il profilo atletico, una  carriera di assoluto livello. Tuttavia, un giocatore con il suo estro, la sua classe e il suo genio calcistico avrebbe certamente potuto ambire ad un ulteriore e definitivo salto di qualità nel gotha del calcio nazionale che, suo malgrado, non è mai arrivato. Mancino fatato, dribbling secco e ubriacante, cambio di passo letale sul breve, bruciante progressione sulla media-lunga distanza. Esterno offensivo capace di coniugare prodigi balistici e virtuosismi sullo stretto con un’agilità ed una rapidità di base non comuni. Tre anni significativi ed intensi a Palermo, con la promozione in B da protagonista nel 2001 e una stagione successiva di notevole caratura in serie cadetta, quando sulla panchina rosanero sedeva Bortolo Mutti. L’approdo nell’incommensurabile dimensione calcistica della Roma di Capello, Totti, Cassano e Batistuta, un salto triplo prematuro, anche se suggestivo, in un momento topico della sua carriera. Quindi tante pagine scritte da leader e trascinatore tra Serie B e Serie A con le maglie di Salernitana, Atalanta e Bologna. L’ex calciatore, che ha chiuso il suo percorso agonistico con la maglia dell’AlbinoLeffe ha concesso una lunga ed interessante intervista alla redazione di Mediagol.it in cui ha affrontato il delicato e complesso tema dell’emergenza sanitaria mondiale legata alla diffusione del Coronavirus che sta sconvolgendo non solo il mondo del calcio e dello sport in generale ma la vita di ognuno di noi. E non solo.  Bombardini, infatti, si è soffermato anche sul Palermo targato Mirri-Di Piazza, sul fenomeno Atalanta, sul suo rapporto con Totti, Cassano e De Rossi, sulla nuova Italia di Roberto Mancini e su tanto altro ancora…

Sfoglia le schede per leggere l’intervista completa…

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy