Napoli, Zamparini: “Spalletti? Deve decidere De Laurentis. A Venezia lo esonerai per un motivo”

Ecco le dichiarazioni dell’ex patron rosanero

napoli

Vedo bene Luciano Spalletti alla guida del Napoli.

Roma, Pastore: “Voglio restare in giallorosso, ho un obiettivo. Quando arrivai al Palermo successe una cosa…”

Queste le parole di Maurizio Zamparini, intervenuto rispetto al momento stagionale del Napoli e al futuro della panchina partenopea. Rino Gattuso sta ancora lottando con la sua formazione per accedere alla prossima edizione della Champions League, con una situazione di classifica in Serie A che potrebbe favorire i campani nelle ultime giornate considerando il calendario dei propri impegni. L’ex patron del Palermo – intervistato in esclusiva ai microfoni di Radio Kiss Kiss – ha menzionato il nome di Luciano Spalletti, possibile pretendente futuro per la panchina degli azzurri.

Zamparini: “Facevo la formazione a tutti i miei allenatori. Esoneri? Uno avvenne perchè Pastore non giocava”

Ecco le parole di Zamparini, che ha raccontato anche un curioso episodio risalente ai tempi del Venezia, dei quali sono stati protagonisti proprio Spalletti e lo stesso ex presidente del Palermo:”Spalletti? Mi auguro che venga a Napoli, è un grande allenatore, quando lo presi io era talentuoso, poi ha dimostrato il suo valore. Ha però un grande difetto perché è “toscano” cioé ha un carattere difficile è supponente e crede di essere i migliori al mondo. Feci tutto il campionato con il terzo portiere con Spalletti. Lui vestiva sempre di nero e lo chiamavo becchino e gli dicevo che portava sfifa. Contro il Torino stavamo 2-0 al 90′, pareggiammo 2-2. Lo esonerai perché pensai che portasse sfiga. A Venezia me lo perdonarono. Ma è bravissimo, poi lo richiamai, sbagliai ad esonerarlo ed infatti poi tornai indietro. Non so se è l’ideale per la piazza di Napoli, andrebbe chiesto a De Laurentiis, se gli fa la squadra può far bene. Sinceramente non penso che Aurelio rinunci a Gattuso così facilmente. Spalletti però costa, non so quanto ma credo che almeno 4 milioni all’anno glieli devi dare”.

Palermo, l’ex Bresciano: “Fui a un passo dal City, poi Zamparini cambiò idea. Statua? Vi racconto come è nata”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy