Milan, Gattuso sulla lite Kessie-Biglia: “Una sconfitta, non siamo all’asilo. Per fortuna che…”

Il tecnico rossonero Rino Gattuso dice la sua sulla lite tra Lucas Biglia e Franck Kessie nel corso di Milan-Inter

Parole dure di Rino Gattuso nei confronti dei suoi giocatori Franck Kessie e Lucas Biglia.

I due, infatti, sono stati protagonisti ieri, nel corso del derby di Milano, di una sonora lite. A scaturire la discussione è stata la reazione di Franck Kessie alla sostituzione, che ha condotto in campo al suo posto l’attaccante Patrick Cutrone. Il centrocampista ivoriano non ha preso bene la scelta dell’allenatore rossonero di far terminare in anticipo la sua gara e si sarebbe rifiutato di dare la mano al compagno che stava per subentrare nel momento del cambio. Il gesto non è stato gradito da Lucas Biglia, il quale lo ha invitato con parole dure ad essere rispettosi nei confronti delle scelte del mister e della squadra. Da lì è scaturito un botta e risposta che ha condotto gli altri giocatori a dovere intervenire al fine di calmare le acque.

L’allenatore del Milan, intervenuto in conferenza stampa al termine del match, ha detto la sua a toni aspri su quanto accaduto:
È la sconfitta peggiore, che mi ha fatto male perché vuol dire che qualcuno non ha capito ciò in cui credo. A livello umano è la delusione più grande, questa vale come il caso Icardi su cui mi sono già espresso. Ora lascio che parlino loro e poi in settimana lo farò io. È una sconfitta doppia, sia in campo che comportamentale, e la responsabilità è mia. Non siamo all’asilo, non accetto che non si dia la mano al compagno che entra. Posso non capire niente di calcio ma a queste cose, a rispetto e disciplina, sanno quanto ci tenga. E per fortuna che non ho visto tutto il cinema, se no mi buttavo dentro e facevo una figuraccia anch’io”.

Milan-Inter, lite furibonda tra Kessie e Biglia: i due spiegano da cosa è stata scaturita

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy