Milan-Crotone, l’euforia di Pioli: “Abbiamo tante alternative, Ibrahimovic un campione. La classifica..”

Le dichiarazioni del coach rossonero a margine della vittoria contro il Crotone

Milan-Crotone

Milan-Crotone: apoteosi rossonera.

Serie A, Milan-Crotone 4-0: bis per Ibrahimovic e Rebic, rossoneri di nuovo al primo posto

Tre punti fondamentali conquistati questo pomeriggio dalla franchigia lombarda in quel di San Siro. La compagine guidata da Stefano Pioli ha surclassato un buon Crotone a cui va il plauso di esser rimasto dentro la gara fino allo scocco dell’ora di gioco, momento in cui l’ingresso di Hakan Calhanoglu ha cambiato definitivamente l’andazzo della gara. Il 10 turco ha propiziato infatti la doppietta di Ante Rebic che ha permesso alla squadra rossonera di archiviare la pratica. Al termine del match, Pioli ha parlato ai microfoni di ‘SkySport‘ analizzando la classifica, al momento sorridente al Milan, ed in particolare soffermandosi sul record di Zlatan Ibrahimovic, protagonista assoluto con la sua doppietta che ha portato a 501 i gol realizzati dallo svedese con tutti i club professionisti in cui ha giocato. Di seguito, le dichiarazioni del tecnico originario di Parma.

Milan-Crotone

IBRAHIMOVIC-Mi stupisce? Vedendolo come si allena, non mi stupisco perché è un campione. Ha aiutato la squadra a crescere e siamo soddisfatti. Il rinnovo? Lavoriamo bene e siamo in un grandissimo club. Deve continuare a giocare e penso sia giusto che continui con noi. Ha grandissime motivazioni e cura il suo corpo in maniera scrupolosa: è un professionista eccezionale con un grande fisico. Non sgarra mai ed è sempre da esempio“.

Juventus, Chiellini si racconta: “Ibrahimovic mio miglior nemico. Non sono come Ramos e Van Dijk, l’Inter..”

MATCH E CLASSIFICA– “La partita non è stata semplice, ma l’abbiamo vinta meritatamente. Pretendiamo il massimo e abbiamo l’obiettivo di vincere ogni partita. Non è ancora il momento di guardare la classifica. Abbiamo davanti un periodo con tante partite. Il momento decisivo arriverà più avanti, è un campionato molto equilibrato. Ci sono sette squadre che possono vincere il trofeo, ma noi dobbiamo continuare così con questa mentalità”.

REBIC E LEAO– “Preferiscono giocare sul centrosinistra, ma se c’è la loro disponibilità possono giocare ovunque. Abbiamo tante alternative e per me questo è un vantaggio perché posso fare tante scelte per migliorare la squadra“.

Milan-Crotone

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy