Inter, De Vrij a 360°: “Pioli, Conte e Walter Samuel, vi dico tutto. E quel soprannome…”

Le dichiarazioni del difensore dell’Inter Stefan De Vrij

de vrij

L’Inter con la vittoria al Bentegodi ha chiuso il 2020 confermando il secondo posto in classifica e dunque il distacco dal Milan di una sola lunghezza.

VIDEO Verona-Inter, la papera di Handanovic: Ilic punisce l’erroraccio del portiere nerazzurro così

Stefan de Vrij è alla sua terza stagione in nerazzurro e in occasione del successo ottenuto sul campo del Verona ha siglato la sua centesima presenza con il club di Suning, dando prova del fatto che si tratti di un giocatore fondamentale per il reparto difensivo dello scacchiere di Antonio Conte. The Wall’, in una lunga intervista rilasciata ai microfoni de ‘La Gazzetta dello Sport’, si è raccontato a 360°,toccando varie tematiche e diversi argomenti.

MILAN: “Hanno una buona squadra e tanti giocatori forti: mi sembrano molto uniti. E poi conosco Stefano Pioli molto bene per aver lavorato con lui due anni: è bravissimo, molto umano, ma anche molto preparato. Sono contento per la sua crescita professionale”.

de vrij

Milan, Ibrahimovic ed il Festival di Sanremo: Amadeus conferma la presenza fissa di Zlatan, ecco il suo cachet

LUCI ED OMBRE: “La gioia più grande il derby vinto in rimonta, quello del 4-2, in cui ho segnato dopo aver fatto gol anche l’anno prima: un’emozione incredibile. La ferita è la finale di Europa League persa col Siviglia: a volte ci ripenso, ma subito dopo penso anche che non ha senso tornare là con la testa. Ciò che è stato è stato e dalle sconfitte si può solo imparare”.

ANTONIO CONTE: “La bellezza della vita e del calcio è che ognuno è diverso: io ho imparato da tutti i miei tecnici. Conte è un vincente, riversa sulla squadra la sua stessa voglia e cerca di sfruttare tutto il potenziale che ognuno di noi ha dentro. Batte su quello, trasmette passione e mentalità. A me dice che sono troppo buono e che a volte dovrei essere più cattivo: anche grazie a lui su questo aspetto ho fatto dei passi in avanti”.

Inter, Lukaku: “Stimo molto Conte, anche Mourinho fondamentale per me. Io tra i migliori 5 al mondo? Rispondo Così”

SOPRANNOME ‘THE WALL’ E Walter Samuel: “Sì, mi piace. Non avevo un soprannome prima in Olanda… Tra l’altro, quando sono arrivato a Milano, nel mio video di presentazione costruivo un muro. Ho avuto la fortuna di parlare con Samuel un paio di volte per qualche evento: è una brava persona e un difensore fortissimo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy