Genoa, il ds Marroccu: “Il presidente era determinato a salvare la squadra. Uniti siamo più forti”

Genoa, il ds Marroccu: “Il presidente era determinato a salvare la squadra. Uniti siamo più forti”

Francesco Marroccu, direttore sportivo del Genoa, in merito ai due esoneri avvenuti durante questa stagione

Una stagione travagliata per il Genoa.

Il direttore sportivo dei rossoblù Francesco Marroccu, concessosi per un’intervista ai microfoni de Il Secolo XIX, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni in merito all’annata dalla compagine del patron Enrico Preziosi, segnata da due esoneri: gli allenatori Andreazzoli e Thiago Motta.

Genoa, il ds Marroccu a 360 gradi: “Nicola ha dato fiducia a tutti, ci salveremo. Preziosi o Cellino? Sono la storia del calcio italiano”

Fondamentale è stata la feroce determinazione del presidente nel voler salvare il Genoa. Lo si è visto nel mercato di gennaio, guardando come ci siamo mossi noi e come invece si sono mossi altri club. E poi, ovviamente, c’è stata la scelta dell’allenatore. Vorrei poter dire che è stata una mia idea ma invece è di nuovo tutta un’intuizione del presidente. Abbiamo deciso di puntare su giocatori che avevano già vissuto il Genoa e che erano in cerca di riscatto. Perin veniva dall’infortunio, Behrami era dimenticato in Svizzera, Masiello giocava a singhiozzo. Gli esoneri di due allenatori e del precedente ds avevano lasciato strascichi, ma alla fine ci si è trovati compatti. Quando il Genoa è unito, è più forte”, ha concluso Marroccu.

Genoa, Perin si racconta: “Sapevo che sarei tornato, i rossoblu avevano bisogno di me. Preziosi? Gli sono debitore”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy