Mondiali 2022, rilasciato Michel Platini nella notte: “Estraneo a questa vicenda, ecco cosa fa più male”

Mondiali 2022, rilasciato Michel Platini nella notte: “Estraneo a questa vicenda, ecco cosa fa più male”

Michel Platini è stato rilasciato dopo essere stato sottoposto ad un maxi-interrogatorio relativo alle accuse di corruzione per l’assegnazione dei Mondiali 2022 al Qatar

È stato rilasciato nella notte Michel Platini.

L’ex presidente dell’Uefa era stato fermato nella giornata di ieri con accuse di corruzione per l’assegnazione dei Mondiali 2022 al Qatar. Dopo avere trascorso in custodia presso l’anticorruzione della polizia di Nanterre poco meno di ventiquattro ore ed essere interrogato in relazione all’inchiesta su “presunti atti di corruzione attiva e passiva di dipendenti non pubblici” nelle procedure di assegnazione dei Mondiali in questione, è stato nelle scorse ore rilasciato insieme a Sophie Dion, ex consigliera per lo Sport dell’Eliseo anch’ella fermata e interrogata in merito alla medesima inchiesta.

Michel Platini fermato in Francia: accusa di corruzione per i Mondiali 2022 in Qatar

Non è più in stato di fermo: è stato alzato un polverone per niente”, ha commentato William Bourdon, avvocato di Michel Platini. Il nome dell’ex presidente dell’Uefa è infatti apparso nelle scorse ore su tutti i media, nonostante, secondo quanto egli ha ammesso, sia estraneo ai fatti e i fatti dell’inchiesta siano già noti alle autorità: “Sono sempre stato sereno perchè mi sono sempre sentito totalmente estraneo a questa vicenda. Tutto ciò che è successo fa male, certo: ti presenti come testimone e vieni subito preso in custodia. Ma bisogna andare avanti. Loro svolgono il loro lavoro e continuano nelle indagini, io ho cercato di rispondere a tutte le domande. Si tratta di una vecchia inchiesta. Io mi sono sempre espresso con totale trasparenza su tutti i giornali”, queste le dichiarazioni da lui rilasciate all’uscita dalla sede dell’Ufficio centrale dell’anticorruzione a Nanterre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy