Cagliari-Sampdoria, Maran: “Complimenti ai ragazzi, mai mollato. Cerri? Bellissimo gol, Naingolann…”

Cagliari-Sampdoria, Maran: “Complimenti ai ragazzi, mai mollato. Cerri? Bellissimo gol, Naingolann…”

Le dichiarazioni rilasciate dal tecnico rossoblù Rolando Maran al termine di Cagliari-Sampdoria

Cagliari

Una vittoria d’oro per il Cagliari.

Tra le mura amiche della “Sardegna Arena” i rossoblù, in occasione della quattordicesima giornata di Serie A, hanno rimontato la Sampdoria. In gol Radja Nainggolan, Joao Pedro e Alberto Cerri, quest’ultimo subentrato nel recupero e autore del gol del vantaggio al 96′.

Serie A, Cagliari-Sampdoria 4-3: Joao Pedro trascina i rossoblù, Cerri entra e completa la rimonta al 96′

Il tecnico degli isolani Rolando Maran, intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine del match, ha commentato la strabiliante prestazione dei suoi: “Grande determinazione e qualità, era incredibile essere sotto e la situazione si è addirittura complicata. Grande generosità da parte di tutti e lucidità estrema nelle giocate dei singoli. Bellissimo il gol di Cerri, sono contento per lui che veniva da un momento bruttissimo. Se lo meritava per come ha sempre lavorato e per la sua serietà, un gol che lo ripaga da tante amarezze e che ci regala tre punti in una partita pazzesca, arrivati in un modo bellissimo che ci dà tanta soddisfazione. Complimenti ai ragazzi per non aver mai mollato. Siamo stati bravi a mettere in difficoltà la Sampdoria, sapevamo che loro subiscono pochi tiri e concedono poco, ma siamo riusciti a farli correre molto e verso la fine facevano più fatica ad accorciare sugli esterni. Nainggolan? Radja è incredibile, aldilà delle giocate ha una capacità unica di interpretare le partite. E’ un punto di riferimento per tutti, giudicarlo come giocatore è fin troppo facile, è un top player e ce lo godiamo. Si è calato in questo gruppo con semplicità. La partita contro il Lecce poteva essere un macigno enorme, ma abbiamo reagito dimostrando di avere una grande mentalità: questo è importantissimo, abbiamo dato un segnale importante a noi stessi. Lo stadio ci ha spinto dall’inizio alla fine a dare il massimo. L’esultanza? La più bella e genuina della mia carriera da allenatore. Miglior allenatore della passata stagione? Mihajlovic. Come giocatore vorrei premiare Barella, che ha fatto benissimo anche con noi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy