Cagliari, Joao Pedro: “Nessuno credeva in me un anno fa, adesso tutto diverso. Di Francesco? Vi dico la mia”

Cagliari, Joao Pedro: “Nessuno credeva in me un anno fa, adesso tutto diverso. Di Francesco? Vi dico la mia”

Le dichiarazioni di Joao Pedro dal ritiro di Aritzo

Mi piacciono le sfide: lo scorso anno nessuno credeva in me, magari sarà così anche ora.

Italia-Bosnia, Chiellini: “Tornare dopo l’infortunio mi rende felice, sono pronto. Il valore della maglia azzurra…”

Ha risposto con queste parole Joao Pedro – attaccante brasiliano del Cagliari – alla prima conferenza stampa della nuova stagione. Nonostante la stagione della compagine sarda sia stata a tratti discontinua e deludente, la punta centrale sudamericana ha comunque realizzato ben diciotto reti condite da quattro assist e prestazioni sempre sopra la media. Voglioso di replicare e migliorare lo score della scorsa stagione, il classe ’92 è intervenuto così in merito ai suoi personali obbiettivi per il prossimo anno: “Sono molto motivato a fare meglio dello scorso anno. Vorrei arrivare a 20 gol, mi piace la sfida. Nessuno credeva in me lo scorso anno, è stato difficile, magari non crederanno neppure quest’anno, ma io penso solo a questo. Non guardo mercato, non chiedo niente, ho appena cominciato la settima stagione col Cagliari e so che tutto fa parte del gioco – ha affermato Joao Pedro – . Sono ancora giovane, sicuramente sono stato il brasiliano che ha segnato di più nei top cinque campionati europei. Ma questo non significa che io debba andare in Nazionale. Nel Brasile la concorrenza è molto forte”.

VIDEO Italia, Immobile sulla prossima Serie A: “Bisogna partire con la consapevolezza delle 11 vittorie di fila”

Chiosa finale di Joao Pedro sull’arrivo di Di Francesco, nuovo tecnico alla guida dei sardi: Di Francesco mi vuole esterno a sinistra? Nessun problema. È un ruolo che ho già fatto all’Estoril in Portogallo. L’allenatore sa spiegare molto bene cosa vuole, abbiamo preso un allenatore molto importante, di quelli che a me piacciono, per lui parlano i fatti. Ora dobbiamo fare noi, imparando dalla stagione scorsa che ci ha lasciato molto rammarico. Si deve giocare sempre per vincere”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy