Premier League, nuovo caso di Coronavirus: positivo Hudson-Odoi del Chelsea. Il comunicato

Premier League, nuovo caso di Coronavirus: positivo Hudson-Odoi del Chelsea. Il comunicato

Dopo la notizia di Arteta dell’Arsenal, anche l’attaccante del Chelsea, Hudson-Odoi, è risultato positivo al Coronavirus: squadra e staff in quarantena

Nuovo caso di Coronavirus in Premier League.

Dopo la notizia del tecnico dell’Arsenal, Mikel Arteta – risultato positivo al Covid-19 -, e i primi contagi di sportivi anche in Serie A, arriva un’altra ufficialità: anche Hudson-Odoi è risultato positivo al tampone effettuato dal personale sanitario del Chelsea. Ad annunciarlo, attraverso una nota ufficiale sul proprio sito di riferimento, è stato proprio il club inglese.

Coronavirus, Arteta positivo al tampone: il comunicato ufficiale dell’Arsenal

Di seguito il comunicato in questione.

Callum Hudson-Odoi è risultato positivo al test per il Coronavirus, il cui risultato è arrivato questa notte (ieri, ndr). Il personale del Chelsea che ha avuto contatti recenti con il giocatore nelle strutture della società verrà ora mess in isolamento, in ottemperanza alle linee guida del Ministero della salute“, si legge.

Coronavirus, “Dybala positivo” per la stampa venezuelana. La Juventus smentisce

Quarantena precauzionale, dunque, per tutta la prima squadra e lo staff. Nelle prossime ore la Federcalcio inglese, in accordo con il Governo, decideranno o meno se proseguire con il corretto svolgimento del campionato in corso. Ulteriori notizie sono attese anche dalla UEFA, che ha invitato i rappresentati delle sue 55 associazioni – insieme ai comitati dei club europei e delle leghe europee e un rappresentante della FIFPro -, a partecipare a degli incontri in videoconferenza martedì 17 marzo per discutere sul possibile del rinvio degli Europei e sulla sospensione di Champions e Europa League. 

Coronavirus, UEFA pronta a sospendere Champions ed Europa League: ecco quando arriverà l’ufficialità

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy