Chelsea, shock Hudson-Odoi: viola la quarantena per una modella e viene arrestato

Chelsea, shock Hudson-Odoi: viola la quarantena per una modella e viene arrestato

Il giovane attaccante, Callum Hudson-Odoi, è stato arrestato per aver violato la quarantena

Clamorosa notizia in casa Chelsea.

Il Coronavirus negli ultimi due mesi si è diffuso in tutto il mondo prendendo alla sprovvista la maggior parte dei Governi, che hanno dovuto attuare misure molto restrittive per cercare di limitarne la diffusione e ridurre drasticamente il numero dei contagiati. Anche moltissimi atleti e calciatori sono stati colpiti dal COVID-19, e hanno trascorso la loro quarantena nelle proprie abitazioni cercando di guarire il prima possibile e ritornare così ad allenarsi.

Tra i primi giocatori della Premier League ad aver contratto il virus vi è stato Callum Hudson-Odoi, giovanissimo e talentuoso attaccante del Chelsea, che dopo un lungo periodo di incubazione e preoccupazioni, è riuscito a sconfiggere il virus e a ritornare in forma, riprendendo addirittura ad allenarsi in casa.

VIDEO Chelsea, Hudson-Odoi e il coronavirus: “Sono guarito, adesso mi auto-isolo”

Adesso però il classe 2000 è finito in guai molto seri: stando a quanto riportato dal The Sun, ieri notte alle quattro del mattino Hudson-Odoi sarebbe stato arrestato dalla polizia di Londra per aver violato la quarantena, ancora obbligatoria in Inghilterra. Secondo il quotidiano inglese, l’attaccante avrebbe chiesto ad una modella conosciuta sui social di incontrarsi a casa sua, chiedendole anche di indossare sexy lingerie. Uno dei vicini avrebbe dichiarato di aver visto la ragazza arrivare a casa del giocatore intorno alle otto di sera: “Era molto glamour, come le ragazze che si vedono su ‘Love Island’. Aveva una lussuosa borsa di Luis Vuitton“.

Dopo l’incontro tra i due, la donna ha accusato un malessere e per tale motivo, avendo probabilmente paura di aver contratto il Coronavirus, ha contattato i paramedici e la polizia, che subito dopo ha arrestato la stella del Chelsea per aver violato il lock-down. Hudson-Odoi è stato dunque trasferito in questura dove ha trascorso tutta la notte di ieri: non ci sono ancora notizie certe circa i provvedimenti che verranno attuati per punire l’infrazione commessa dal giocatore.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy