Calciomercato Juventus, Raiola e il mistero Haaland: “Non ha vestito il bianconero solo per una ragione”

Calciomercato Juventus, Raiola e il mistero Haaland: “Non ha vestito il bianconero solo per una ragione”

Il noto procuratore internazionale, agente anche del calciatore norvegese, ha motivato il perché della scelta di non proporre il suo assisto al club bianconero

Erling Braut Haaland il predestinato.

Borussia Dortmund, Macek: “Haaland un moderno Ibrahimovic, perfetto per il Real Madrid”

Il sogno del giovanissimo talento classe ’00 in forza al Borussia Dortmund è sempre stato quello di diventare un calciatore professionista come lo era stato il papà. Crescere in una piccola cittadina del sud-ovest norvegese quale Bryne non è stato un vantaggio per il possente centravanti nordico che si è comunque saputo imporre e fin da piccolo ha sempre dimostrato di voler sfondare nel mondo del calcio. Avere in casa un modello da seguire è senza dubbio un punto a vantaggio, ma Erling ha confermato di avere qualcosa in più rispetto al padre che ha comunque collezionato nell’arco della propria carriera 181 presenze in Premier League. Per i prossimi anni un obiettivo da raggiungere è senza dubbio vincere quella classifica cannonieri che in Bundesliga fu vinta anche dal suo connazionale Jorn Andersen nel lontano 1990 con la maglia dell’Eintracht addosso.

Bundesliga, 26a giornata: il Dortmund strapazza lo Schalke, passo falso Lipsia. Risultati e classifica

Grande voglia di far bene e spirito di abnegazione per il centravanti scandinavo che non ha alcuna intenzione di fermarsi, anzi il suo sembra essere un futuro più che roseo. Ne è convinto anche il suo procuratore, Mino Raiola, che nel corso di una recente intervista rilasciata a ‘Repubblica‘, ha spiegato il perché del suo rifiuto alla Juventus.

“Perchè non ho portato Haaland alla Juve? Lo avrebbero fatto giocare in Under 23”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy