Cessione Palermo, stallo Zamparini-Ponte e sorpasso Follieri: prossima settimana decisiva?

Cessione Palermo, stallo Zamparini-Ponte e sorpasso Follieri: prossima settimana decisiva?

La settimana prossima potrebbe risultare decisiva per il futuro del club rosanero: il finanziere foggiano sembrerebbe essere in pole per chiudere la trattativa col patron del Palermo

Mattinata ricca di novità per ciò che concerne la trattativa per la cessione del Palermo Calcio.

(Palermo: un nuovo nome per Maurizio Zamparini, c’è Marco Bogarelli)

In seguito agli sviluppi delle ultime settimane che sembravano portare, come ammesso anche dalle due parti interessate, alla chiusura definitiva dell’affare per la cessione delle quote societarie del club di Viale del Fante tra Maurizio Zamparini ed Antonio Ponte (quest’ultimo, oltretutto, unico candidato alla presidenza della società rosanero), ora i rapporti tra l’imprenditore friulano e l’uomo d’affari italo-svizzero sembrerebbero essersi incrinati in maniera pressoché decisiva.

Approfondisci qui: (Cessione Palermo, Zamparini spiazza Ponte: Follieri e Bogarelli adesso in vantaggio, il motivo…)

A gettare benzina sul fuoco vi è certamente l’avanzamento della trattativa tra il numero uno del club rosanero ed il finanziere foggiano Raffaello Follieri che, secondo quanto rivelato stamane da La Repubblica, avrebbe mostrato sin da subito l’interesse più concreto (a livello soprattutto economico) nell’acquisire le quote societarie ed investire nel Palermo Calcio, sorpassando a sorpresa nelle ultime ore la concorrenza di Antonio Ponte grazie anche all’ausilio dell’advisor Marco Bogarelli.

(Frosinone-Palermo, La Corte Sportiva d’Appello sulle nuove sanzioni al club ciociaro: la decisione…)

Un Follieri mostratosi più interessato ai fatti che alle parole e che ha voluto già in precedenza chiarire la propria solidità economica attraverso una mail che attestava il deposito di 40 milioni di euro destinati all’operazione, firmata dal banchiere americano Chat Johnson, inviata all’avvocato Anania dello studio Whiters, che si occupa degli affari riguardanti la cessione del club siciliano. La volontà dell’imprenditore pugliese è sempre stata, sin dall’inizio, quella di acquisire la totalità delle quote societarie del Palermo Calcio e per questa ragione, da diversi giorni, come riportato sempre dal noto quotidiano nazionale, lo stesso Follieri si starebbe muovendo continuamente tra Milano e New York per chiudere più velocemente possibile l’affare con Zamparini.

(Palermo: bilancio approvato dal Cda, adesso si attende approvazione dei sindaci)

Aspettando che Follieri e Zamparini si seggano ad un tavolo per continuare e magari concludere la trattativa, il finanziere foggiano ed i suoi consulenti starebbero esaminando i relativi documenti riguardanti la salute economico-finanziaria del club siciliano. La speranza, da entrambe le parti, sarebbe che l’affare si chiuda il prima possibile: la settimana prossima, infatti, potrebbe risultare essere quella decisiva per l’addio (annunciato ormai da anni dallo stesso numero uno della società di Viale del Fante) del patron rosanero al Palermo Calcio.

(Cessione Palermo Calcio, duello Ponte-Follieri e il jolly Bogarelli: Zamparini gioca su più tavoli, la situazione…)

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. sbt5 - 5 giorni fa

    Speriamo sempre in un miracolo…….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. nick - 5 giorni fa

    Follieri quello snobbato da mz perché in cerca di notorietà e senza garanzie?e ponte il suo grande amico???
    Ci sarebbe da ridere per non piangere.
    Quando uno vuole vendere vende , tutto sto mescolare continuamente le carte puzza di presa in giro.
    Stava firmando il preliminare con ponte e ora passa in vantaggio l’altro mah.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Alberto-Londra - 5 giorni fa

      appunto… quando uno vuole vendere, vende…. ma lui vuole vendere? Vediamo se e’ la solita manfrina per poi dire che non davano garanzie (anche se a mio avviso l’unica garanzia che dovrebbe interessargli e’ che il compratore sia liquido e lo paghi). E, comunque, ancora deve calare l’asso della cordata Americana filo messicana partecipata dagli arabi che vennero ad investire 200 milioni…

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy

// inizio configurazione per mediagol // fine configurazione per mediagol