Palermo-Sampdoria: solo gli abbonati potranno assistere al match, vietata vendita biglietti. I dettagli

Palermo-Sampdoria: solo gli abbonati potranno assistere al match, vietata vendita biglietti. I dettagli

Un decreto del prefetto di Palermo, Antonella De Miro, concederà solo agli abbonati di assistere alla gara fra i rosanero e la Sampdoria, in programma domenica alle ore 15

11 commenti

Nella partita più importante dell’anno, il Palermo di Davide Ballardini rischia di poter fare affidamento solamente su quei tifosi che hanno sottoscritto a inizio stagione l’abbonamento stagionale.

Potrebbero non essere serviti a nulla gli appelli di Gilardino e Sorrentino al termine della partita vinta a Frosinone (“I sostenitori rosa sono intelligenti: sanno cosa fare domenica prossima in occasione di Palermo-Sampdoria, riempire lo stadio”, le loro parole). Un decreto del prefetto di Palermo, Antonella De Miro, concederà infatti solo agli abbonati di assistere alla gara fra i siciliani e i blucerhiati di Montella, in programma domenica alle ore 15. A tutti gli altri spettatori che avrebbero acquistato il biglietto, l’ingresso sarà vietato, per motivi di ordine pubblico, per scongiurare cioè scontri con gli ultras della Samp.

Precedenti – È vero che tra le frange estreme del tifo rosanero e di quello blucerchiato, negli ultimi anni c’è stato spazio per scaramucce, piccole e grandi ruggini, e qualche episodio di violenza (in particolare alcuni agguati ai danni di tifosi rosa, a Genova, nel gennaio 2015), ma in casi analoghi, nel resto della penisola, si vieta semplicemente la vendita dei biglietti al pubblico ospite, ai residenti della regione in questione. Non si sceglie di lasciare a casa migliaia di persone, di entrambi i fronti, a prescindere.

Ricorso – I legali della società rosanero – informa il Giornale di Sicilia – sono già al lavoro per valutare la possibilità di impugnare questo provvedimento e per presentare, già nelle prossime ore, un ricorso.

Aggiornamento – commento da parte del presidente del club di viale del Fante
Zamparini: “Vietata vendita dei biglietti per Palermo-Sampdoria? Sono sconcertato, è autolesionismo”

AGGIORNAMENTO: Palermo-Sampdoria solo con gli abbonati? C’è speranza per gli altri tifosi, ecco cosa è successo a Bergamo

AGGIORNAMENTO DELLE 12.43
Palermo-Sampdoria, comunicato della società rosanero: “Tuteleremo i nostri tifosi”

11 commenti

11 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. TomRoberts - 11 mesi fa

    I hope the decision changes!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. xmen - 11 mesi fa

    Ma che caspita di provvedimento è??? Ma si vieta semmai la trasferta a quei 50 tifosi ospiti che sarebbero venuti e finisce lì!! Invece fai comunque venire la tifoseria ospite e fai entrare gli abbonati che comunque sono diecimila e mica tutti santarelli!! Ma chi glielo ha spiegato al prefetto come si gestisce l’ordine pubblico?? C’è da rabbrividire!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. filipponucci_15 - 11 mesi fa

    Auspicabile che il Prefetto, se tiene davvero all’ordine pubblico, riveda il provvedimento.
    Non sarebbe più efficace vietare la trasferta agli ultras sampdoriani?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Salvo da Bali - 11 mesi fa

    Queste sono le scelte di autorità che non hanno mai visto una partita di calcio e si lavano le mani nel modo più semplice.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. MarioRosaNero - 11 mesi fa

    Io sono abbonato…ma contrario per questo provvedimento assurdo!…basta vietare la trasferta ai tifosi doriani e invece no…penalizzare sempre e ancora il Palermo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Pit - 11 mesi fa

    Antonella De Miro – Prefetto di Palermo, nata a Catania nel 1955 – Prefetto a Reggio Emilia dal 2009 al 2014 – Questo è un dato storico!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Pit - 11 mesi fa

    Nel precedente messaggi ho solo riportato dati storici. Tanto verranno fuori egualmente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Saso - 11 mesi fa

    Non ho parole davvero

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Pit - 11 mesi fa

    Antonella De Miro, 60 anni di Catania, prefetto a Reggio Emilia (Carpi è in provincia di Reggio Emilia) dal 2009 al 2014. Per la cronaca! Non aggiungo altro.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. spargi49 - 11 mesi fa

    Proprio nel momento in cui c’è bisogno del pubblico, il questore se ne esce con questa ordinanza?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Pit - 11 mesi fa

    Ma che significato ha? Non sarebbe più logico vietare la trasferta ai tifosi della Samp? Qualcosa non quadra, anzi tutto ha l’aspetto di un complotto.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy