Lucchesi: “Rispoli aspetta la A, ma proveremo a trattenerlo. Pomini? Ho incontrato il suo agente”. E su Di Natale…

Lucchesi: “Rispoli aspetta la A, ma proveremo a trattenerlo. Pomini? Ho incontrato il suo agente”. E su Di Natale…

Il direttore generale del Palermo si è soffermato sulle posizioni di Rispoli e Pomini i cui contratti scadranno al termine del mese in corso

Terminato da poco il summit, presso gli uffici del “Renzo Barbera“, tra Fabrizio Lucchesi e Pasquale Marino.
Il direttore generale del Palermo, intercettato dai cronisti presenti, si è soffermato sugli ipotetici rinnovi di contratto di Pomini e Rispoli e in particolar modo sulla composizione del nuovo staff del tecnico marsalese.
“Di Natale? Per me è come un nipote, l’ho visto crescere e diventare campione. Potrebbe essere un collaboratore del mister e sarebbe per noi un grande onore ed un grande piacere, perché rappresenterebbe anche un simbolo. Ha delle problematiche familiari che secondo me con difficoltà riuscirà a superare, da ragazzo serio qual è ce le ha fatte presenti. Gli abbiamo detto di risolverle con calma, tanto lo staff del mister probabilmente non lo ufficializzeremo prima della fine del mese, perché alcuni degli elementi che faranno parte dello staff in questo momento sono sotto contratto e devono attendere di essere liberi. Li ufficializzeremo a partire dal 1° luglio. Rispoli? In questo momento lui sta aspettando la Serie A, lo capisco da tante cose. Quindi, in questo momento mi sembra prematuro parlare di una sua permanenza a Palermo, ma una proposta se lui accetta di rimanere in B gliela farò, ma rivedendo in modo forte qualcosa. In questo momento sarei anche offensivo, perché uno che ha ambizioni a migliorare, non può certamente accettare: dobbiamo aspettare un pochino. Pomini? Ho incontrato il suo procuratore, la coppia Pomini-Brignoli ci piacerebbe portarla avanti”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy