Cessione Palermo, vicina la fumata bianca con York Capital: contratto firmato entro il weekend

Cessione Palermo, vicina la fumata bianca con York Capital: contratto firmato entro il weekend

Attesa entro questo fine settimana la firma sul contratto preliminare per la cessione del club siciliano al fondo statunitense: le ultime

Il Palermo Calcio e York Capital Management: un ultimo affondo per raggiungere il tanto atteso traguardo.

Già la giornata di oggi potrebbe risultare decisiva nell’economia dell’affare che vede il club rosanero nel mirino del fondo statunitense di proprietà di Jamie Dinan. Secondo quanto riportato all’interno della propria edizione odierna da Il Giornale di Sicilia, infatti, queste sarebbero delle ore cruciali per firmare il contratto preliminare che vedrebbe l’ingresso di York Capital nella società siciliana, con la stessa firma attesa al massimo entro questo weekend. Lo scambio di documenti tra le parti sarebbe di fatto ormai concluso, con la trattativa in dirittura d’arrivo.

(Cessione Palermo, York Capital pronta a formalizzare l’acquisto del club: possibile svolta tra oggi e domani. Il ruolo di Federico Oliva…)

Sia dalle parti di Viale del Fante che da fonti vicine all’hedge fund statunitense, però, regna al momento un religioso silenzio e ciò potrebbe essere un ulteriore segnale di un avvicinamento alla fumata bianca per la buona riuscita dell’affare. Non sarebbero previsti degli incontri in sede, ma come per l’intero andamento dei negoziati fra le due parti in questione, anche gli ultimi decisivi passi verso la cessione del Palermo Calcio dovrebbero avvenire tramite Pec. Le modalità dell’ingresso di York Capital Management nel club rosanero sono ormai note:

alla sottoscrizione del contratto preliminare, il fondo procederà con l’immissione di una prima tranche di capitali (pari a circa due milioni di euro), alla quale ne seguirà un’altra di pari valore per permettere al Palermo di portare a termine la stagione“.

(Cessione Palermo, conto alla rovescia con York Capital: ultimi dettagli da limare per le firme)

Sempre secondo quanto riferito stamane dal noto quotidiano regionale, l’opzione per rilevare l’intero pacchetto azionario della società di Viale del Fante alla simbolica cifra di 10 euro dovrebbe invece scattare a campionato concluso, poi si dovrebbe procedere al ripianamento dei debiti che affliggono il club siciliano, senza delle particolari condizioni legate alla promozione o meno della formazione di mister Roberto Stellone in Serie A. L’utilizzo di una società veicolo, oltre che essere una vera e propria prassi per operazioni di questo tipo, sarebbe legata alla necessità di avere una controllante domiciliata in territorio comunitario:

Pallotta controlla la Roma tramite una holding con sede in Italia, Suning per l’Inter e Saputo per il Bologna utilizzano una società veicolo lussemburghese, senza che ciò costituisca complicanze. Il duo De Angeli-Foschi si prepara dunque a chiudere la fase di ‘traghettamento’. Poche ore, al massimo giorni, e il matrimonio tra York Capital e il Palermo potrà essere celebrato“.

(Palermo-York Capital, Foschi: “Hanno un progetto importante e ambizioso, non abbiamo fretta di chiudere”)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy