Palermo, Corini e la carica dei tifosi. È tornato l’entusiasmo. Basterà?

Palermo, Corini e la carica dei tifosi. È tornato l’entusiasmo. Basterà?

600 tifosi allo Store del Palermo per abbracciare Corini, 70 ultras agli allenamenti per chiedere impegno, code ai botteghini per la gara con il Chievo. L’effetto Corini sta già funzionando, almeno per l’entusiasmo ritrovato.

Commenta per primo!

La squadra è scarsa, ultima in classifica Pescara, Empoli, Bologna e a pari punti con il Crotone (consulta qui la classifica).

I risultati sono da incubo, con la peggior difesa della Serie A e il secondo peggior attacco. De Zerbi è stato un disastro. Zamparini ha perso la stima dei tifosi, insieme alla sua credibilità. Lo stadio ha raggiunto record negativi di spettatori. Insomma, i tifosi si erano allontanati per via di una gestione scriteriata e per i risultati deludenti.

Il ritorno di Eugenio Corini ha riacceso la speranza. Nonostante la prima sconfitta da allenatore con il Palermo, il ritorno del Genio è stata una mossa azzeccata per ridare entusiasmo alla piazza.

Corini in vista di Palermo-Chievo: “Tifosi, vostro calore è fondamentale. Mercato e Simic…”

Allo store ufficiale del Palermo, in centro, si sono presentati circa 600 sostenitori. La folla inaspettata ha costretto ad allungare i tempi di permanenza di Corini che ha voluto accontentare tutte quelle persone rimaste in fila per ore ad aspettarlo per una foto o un autografo. E poi cori, striscioni, fumogeni.

Palermo ha speranza e voglia di calcio, Eugenio Corini è il nuovo profeta.

Nel pomeriggio, agli allenamenti, una settantina di ultras si era presentata al Tenente Onorato per incitare la squadra. Un atteggiamento conciliante proprio per il mister di Bagnolo Mella, da parte dei gruppi organizzati della Curva Nord più in conflitto con la società, quelli che siedono nell’anello inferiore. Niente cori o striscioni, ma toni sereni con un impegno da parte della squadra e della curva di remare tutti dalla stessa parte.

Così a partire da Corini, l’invito di aiutare la squadra per provare a riagguantare una difficile salvezza, insieme a Vitiello, Alesaami e Diamanti responsabilizzati dalle parole dei tifosi.

Contro il Chievo le aspettative sono altissime: i biglietti vanno a ruba e si sono formate anche delle lunghe file ai botteghini. Adesso, la parola va al campo: vedremo se questo importante appuntamento per ripartire sarà sfruttato dal Palermo o se sarà l’ennesima occasione sprecata.

LEGGI ANCHE:

Dario Simic: “Vi racconto cosa ho fatto dopo il ritiro. Palermo, Corini ci risolleverà. Mercato e Zamparini…”

Pinilla, battuta di pesca a Palermo: è ai ferri corti con l’Atalanta, il mercato…

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy