Zamparini: “Richiesta politica e stupida, come darsi la zappa sui piedi. Ceravolo…”

Zamparini: “Richiesta politica e stupida, come darsi la zappa sui piedi. Ceravolo…”

Le parole del patron rosanero Maurizio Zamparini in merito alla sentenza sul caso Parma

Maurizio Zamparini si sfoga dopo la sentenza sul caso Parma.

Intervistato ai microfoni del Giornale di Sicilia, il patron del Palermo ha commentato le decisioni prese dal Tribunale Federale Nazionale nella giornata di ieri: “Voglio pagati i danni, ma non mi fermo qui. Quello che io prevedevo era sulla base della richiesta della Procura federale. Una richiesta talmente politica e talmente stupida che secondo me equivale a darsi la zappa sui piedi. Temevo che lo facessero passare come uno scherzo, cosa che avrebbero fatto se fossero stati intelligenti. Alla fine a Calaiò quanto hanno dato? Due anni? Ecco: hanno condannato il giocatore, hanno condannato loro e a quel punto la sanzione deve essere una penalizzazione di tre punti, devono togliergli quanto ottenuto a La Spezia. Questa è una vergogna, in appello devono togliergli quei tre punti. Sono stati talmente stupidi da riconoscere l’esistenza di un reato, hanno sbagliato la sanzione. Voglio vedere come faranno a dire che non è successo nulla, in appello. Hanno ammesso il reato, senza però dargli una sanzione su Spezia-Parma, è assurdo“.

In seguito, ha anche espresso un breve commento in merito alla questione relativa a Fabio Ceravolo, il quale ha dichiarato di aver smarrito il suo telefono il giorno dell’interrogatorio: “Ma davvero non hanno approfondito l’indagine perché aveva smarrito il telefono?“.

Inchiesta Spezia-Parma: il mistero del cellulare di Ceravolo, lo perde il giorno dell’interrogatorio

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giovanni Micale - 2 anni fa

    presidente vende tutti i giocatori e ritiri la squadra del campionato di B

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy