Zamparini: “Così non va bene, abbiamo entrate da Serie B e costi da A. Nestorovski va capito, lui e Puscas…”

Zamparini: “Così non va bene, abbiamo entrate da Serie B e costi da A. Nestorovski va capito, lui e Puscas…”

Le parole del patron del Palermo, Maurizio Zamparini

Parola a Maurizio Zamparini.

Il patron del club rosanero, intervistato da Il Giornale di Sicilia, ha fatto il punto della situazione in casa Palermo soffermandosi sull’attuale situazione finanziaria, in seguito alla permanenza di diversi calciatori che percepiscono degli ingaggi onerosi per le casse della società siciliana, nonché sulla questione riguardante del centravanti macedone Ilija Nestorovski, fino a pochi giorni fa sul mercato e che adesso dovrà invece ripartire sotto la guida di mister Bruno Tedino, nonostante la presenza in avanti di un altro attaccante importante come George Puscas. Di seguito un estratto delle dichiarazioni rilasciate dal numero uno del club di Viale del Fante su questi argomenti.

Tedino? Non si parla del suo futuro, in questo momento stiamo solo mettendo a posto la questione societaria. Abbiamo avuto meno incassi del previsto con costi superiori, stiamo mettendo a punto un piano di spalmature degli ingaggi e sicuramente ci sarà una grande attenzione sui costi, da ridurre. Abbiamo entrate da Serie B e costi da Serie A, così non va bene.

Nestorovski? Va capito, sta vivendo una situazione particolare perché fino all’altro ieri era sul mercato. Diamogli il tempo di riprendersi e di lavorare, per la squadra e per se stesso. È chiaro che sarà più difficile giocare con due punte, però, perché lui e Puscas si sovrappongono per caratteristiche. Ma questo è un compito di Tedino e dello staff, non mio“.

(Zamparini su Palermo-Cremonese: “Vista squadra dell’anno scorso, troppe amnesie difensive. Puscas…”)

13 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13945235 - 1 anno fa

    Giochi in B cosa pretendi il Santiago bernabeu?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fabrizio Arcoleo - 1 anno fa

    Prefererirei partire dalla D purché non ci sia più lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giuseppe Calascibetta - 1 anno fa

    Allora va in C

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Giuseppe Durante - 1 anno fa

    Tedino infatti non lo può cacciare se no è costretto a pagare 2 allenatori. 1 per stare a casa e l’altro per fare il solito campionato mediocre

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Marcello Greco - 1 anno fa

      Ci sarebbe stellone sotto contratto

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Francesco Aiello - 1 anno fa

    Sempre le stesse cose ma perchè non cedi la società basta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Stefano Salerno - 1 anno fa

    Hai ragione hai un pubblico da seria A e noi abbiamo una squadra e un Presidente da serie C

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Luigi Alaimo - 1 anno fa

      Pubblico da serie A mi riservo .

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Antonio Palermo - 1 anno fa

      Pubblico da serie A? Nemmeno in serie A lo era…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Salvatore Milani - 1 anno fa

    X noi puoi ritirare la squadra,l’importante che ti togli dalle scatole!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Davide Li Mandri - 1 anno fa

    Ora che dovrebbe cambiare allenatore non lo fa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. nick - 1 anno fa

    Ormai è sempre la stessa storia.
    La colpa é solo sua,da quando si è messo a giocare a fare il DS coi suoi consulenti ha fatto i peggio danni.
    Ogni anno dobbiamo vendere mezza squadra, per gli acquisti non ci sono mai soldi eppure siamo sempre allo stesso punto.
    Ma le altre squadre come campano?eppure non incassano come lui.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Davide Citrolo - 1 anno fa

    abbiamo entrate da Serie B , costi da A. E risultati da Lega Pro

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy