Zamparini: “Continuo il lavoro a Palermo ma non sono io il futuro. Mercato? A pranzo con Lupo e Tedino…”

Zamparini: “Continuo il lavoro a Palermo ma non sono io il futuro. Mercato? A pranzo con Lupo e Tedino…”

Le parole del patron rosanero, Maurizio Zamparini, tra campo, calciomercato e futuro societario: “Con Tedino e Lupo siamo d’accordo su tutto, stiamo bene così, non va via ‘nessun Embalo’, e non arriva ‘nessun Calaiò’…”

Parla Maurizio Zamparini.

Il patron del club di Viale del Fante ha concesso un’intervista al Corriere dello Sport,il noto quotidiano nazionale analizza la situazione attuale in casa rosanero tra campo, mercato e questioni societarie, sentendo il parere proprio del diretto interessato. Di seguito le sue dichiarazioni in merito agli argomenti sopracitati.

Una presenza sempre più fitta in città ed a fianco del suo staff quella di Maurizio Zamparini, che spiega le ragioni di questo suo recente cambio di rotta: “Continuo il lavoro che compete a chi gestisce una squadra. Ho incontrato il presidente, poi ho pranzato con Tedino e LupoSono contento ed è anche questo il motivo per cui vengo più spesso. Gli attriti vanno evitati, non c’è nulla da nascondere. Se manca il contatto con la città va ricreato. Un confronto leale e sincero alla base di tutto”.

(Istanza di fallimento, parla il Presidente Giammarva: “Vi dico le ultime. Domani incontrerò i periti, siamo sereni…”)

Per ciò che concerne l’istanza fallimentare il patron del club rosanero dichiara: “Spero che tutto possa esaurirsi in una ventina di giorni. Il mercato? Con Tedino e Lupo siamo d’accordo su tutto, stiamo bene così, non va via ‘nessun Embalo‘, e non arriva ‘nessun Calaiò‘. Negli anni, ho avuto collaboratori che mi hanno creato disastri ed è solo colpa mia. Ora mi sono avvalso di elementi palermitani che mi rappresentano nella maniera più opportuna e che mi danno soddisfazioni”.

Ma il futuro del Palermo, ribadisce, non sarà con Maurizio Zamparini: “Siamo in una fase di passaggio, non sono il futuro del Palermo, avrò incontri, già oggi e domani, con cordate interessate, tutti siamo in attesa che questa vicenda giudiziaria si chiuda. Stiamo facendo il massimo perché vogliamo tornare in Serie A, poi a giorni presenteremo alcune iniziative per riportare la gente allo stadio”.

(Presidente Giammarva: “Barbera vuoto? Pazzesco non andare allo stadio. I tifosi non capiscono che…”)

3 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. sbt5 - 2 anni fa

    Non ci interessano le tue iniziative. Te ne devi anndare.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. sbt5 - 2 anni fa

    Credo che l unica soluzione sia l indifferenza più totale il silenzio assoluto. L inesistenza in toto. Forse solo così potrai capire di andare via.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Antonino Montagnino - 2 anni fa

    E cerchiamo di svegliarsi

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy