Venezia, l’ad Rogg: “Playout? Siamo sereni. Per noi fanno fede i documenti emessi dalla Lega di B”

Venezia, l’ad Rogg: “Playout? Siamo sereni. Per noi fanno fede i documenti emessi dalla Lega di B”

Le dichiarazioni rilasciate dall’amministratore delegato del Venezia: “Rimaniamo fermi sulla posizione espressa dal presidente”

I playoff di Serie B partiranno ufficialmente nella giornata di oggi.

La richiesta del Palermo è stata rigettata. Ieri la Corte Federale d’Appello non ha accolto la richiesta di sospensiva cautelare avanzata dalla società rosanero dopo la retrocessione in Serie C decisa dal Tribunale Federale Nazionale e la decisione della Lega di B di disputare immediatamente i playoff senza aspettare il secondo grado di giudizio, che andrà in scena giovedì 23 maggio alle ore 14.30.

Dunque, questa sera e domani, sabato 18 maggio, sono in programma i quarti di finale dei playoff di Serie B: Cittadella-Spezia e Verona-Perugia.

Per quanto riguarda i playout (la Lega di B aveva deciso di cancellarli e di salvare Salernitana e Venezia ai danni del Foggia), invece, il Consiglio Federale della Figc ha spedito la palla al Collegio di Garanzia del Coni, al quale ha chiesto un parere sul ripristino o meno.

“La partenza dei playoff e il rigetto del ricorso cautelare del Palermo, leggendo anche le motivazioni, sono comunque due fatti positivi per il Venezia, che in questo momento è alla finestra per due motivi: i playout a oggi non si disputano e qualora venissero ripristinati li giocherebbero Salernitana e Foggia”, scrive l’edizione odierna de ‘La Nuova di Venezia e Mestre’.

Una situazione in continua evoluzione, analizzata anche dall’amministratore delegato del Venezia, Andrea Rogg.

“Per quanto ci riguarda, noi rimaniamo fermi sulla posizione espressa dal presidente e abbiamo preso atto dei comunicati ufficiali emessi dalla Lega di Serie B con tanto di classifica finale, elenco delle squadre promosse, ammesse ai playoff e retrocesse in C. Per noi fanno fede quei documenti”, ha dichiarato Rogg, come riportato dallo stesso quotidiano.

“È un passo in avanti perché è una prima risposta in ordine all’efficacia esecutiva della sentenza di primo grado”, ha invece precisato Gianmaria Daminato, legale del Venezia, circa il rigetto del ricorso cautelare del Palermo.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-5345498 - 2 mesi fa

    Ovviamente…

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy