Venezia, ennesimo colpo di scena: il Bari annuncia il ritiro nello stesso hotel dei lagunari. Tacopina…

Venezia, ennesimo colpo di scena: il Bari annuncia il ritiro nello stesso hotel dei lagunari. Tacopina…

Si allontana la Serie B in casa Venezia, intanto scoppia il caos ritiro: anche il Bari a Bedollo, stesse date e hotel dei lagunari

Non c’è pace per il Venezia. 

Il ritiro estivo dei lagunari, in programma come da comunicazione dal 12 al 26 luglio a Bedollo sull’Altopiano di Piné è a rischio: dopo aver fatto i conti con la beffarda retrocessione in Serie C per mano della Salernitana, ricorsi e contro ricorsi respinti, aver perso, quasi tutte le speranze, di permanenza in Serie B – con il Palermo, il Trapani e il Chievo pronte ad iscriversi al prossimo campionato -, il club arancioneroverde si trova, all’improvviso, costretto a dover risolvere anche questa delicata questione.

Ieri, infatti, il Bari, dopo aver depositato tutta la documentazione necessaria per la domanda di iscrizione al Campionato di Serie C 2019-2020 – ottemperando così a tutti gli adempimenti richiesti dalla Lega -, ha annunciato attraverso un comunicato ufficiale, pubblicato sul proprio sito di riferimento, date e sede del ritiro: la squadra guidata da mister Giovanni Cornacchini si allenerà sul campo centrale di Bedollo e soggiornerà al ‘Bio Hotel’, in provincia di Trento,dal 12 al 27 luglio.

“La nuova stagione della SSC Bari parte da Bedollo, in Trentino Alto Adige, dove dal 12 al 27 luglio si terrà il primo ritiro estivo del club guidato da Luigi De Laurentiis. La squadra allenata da mister Cornacchini disputerà tre test amichevoli, i cui dettagli verranno definiti nei prossimi giorni.  La SSC Bari si allenerà sul campo centrale di Bedollo e soggiornerà al Bio Hotel a Brusago. Nei prossimi giorni verranno comunicate eventuali convenzioni riservate ai tifosi dall’APT Val di Cembra e Altopiano del Pinè, e le avversarie delle tre amichevoli in programma”, si legge nel comunicato in questione.

Stesse date e stesso hotel del Venezia, vittima di un disguido, che chiaramente dovrà essere risolto nel giro di poche, pochissime, ore. Ennesimo colpo di scena, dunque, per il presidente e patron Joe Tacopina, che sicuro dell’accordo sottoscritto lo scorso anno con l’Apt Altopiano di Pinè, non si sarebbe mai aspettato una situazione simile. Disorientati anche i tifosi arancioneroverdi, che hanno invaso di chiamate la sede del Venezia per avere chiarimenti in merito all’incredibile situazione, che ha, ancora una volta, sconvolto gli equilibri del club, che nonostante tutto continua a tenere gli occhi puntati sulla scadenza di lunedì 24 giugno per quanto riguarda le iscrizioni alla prossima Serie B.

La situazione – spiega l’odierna edizione del ‘Corriere del Veneto’ -, chiaramente è in evoluzione, i responsabili dell’Apt di Piné/Cembra si sono subito messi a lavoro, convocando un’assemblea straordinaria, per trovare una soluzione immediata, che possa soddisfare entrambe le società coinvolte. Già oggi dovrebbero arrivare notizie più precise e più concrete in merito.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-5345498 - 3 mesi fa

    Anziché fare gli avvoltoi sulle disgrazie altrui, i dirigenti del Venezia dovrebbero rendersi conto che sono solo degli incompetenti..

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy