Trapani nel caos, la squadra non riesce ad allenarsi: Di Donato pensa all’addio? La situazione

Trapani nel caos, la squadra non riesce ad allenarsi: Di Donato pensa all’addio? La situazione

Nella giornata di ieri era in programma il primo allenamento al “Provinciale”

E’ caos in casa Trapani.

Nella giornata di ieri era in programma il primo allenamento al “Provinciale”. E invece i giocatori, giunti allo stadio, sono stati costretti a tornare indietro. Il motivo? “Allo stato attuale al ‘Provinciale’ non sarebbe garantito il protocollo sanitario previsto dalla Figc, secondo quanto accertato dagli ispettori federali”, scrive l’edizione odierna del ‘Giornale di Sicilia’.

I dipendenti, infatti, a causa del mancato pagamento degli stipendi, hanno deciso di non recarsi a lavoro. Da Palermo, dunque, sarebbero arrivati sei steward per sostituire il custode, magazzinieri e addetti alle pulizie. “Quando però il medico della società se li è visti davanti avrebbe immediatamente rimandato a casa tutti perché avrebbero dovuto avere contatti con i giocatori, che al momento stanno seguendo le procedure del protocollo anti-Covid. Quindi tutti a casa e ancora un’altra imbarazzante mattinata per tutti quanti”, si legge.

Ragion per cui, in casa granata continua a regnare grande incertezza e preoccupazione. Per questo motivo, anche il tecnico Daniele Di Donato e il direttore sportivo Sandro Porchia starebbero pensando all’addio. “Certo non sarà oggi ma se continua questa situazione di grande confusione all’interno del club granata, Di Donato potrebbe perdere la pazienza e mollare tutto”, prosegue il noto quotidiano.

Intanto Alivision, rivolgendosi al sindaco Tranchida e a tutti i partecipanti agli incontri di mercoledì 9 settembre, ha annunciato che “come concordato abbiamo depositato presso il notaio Camilleri la nostra offerta di vendita irrevocabile ed entro il termine indicato di domenica 13 settembre non abbiamo ricevuto una controproposta per addivenire alla stipula dell’atto di cessione. Attenderemo come data ultima la giornata di domani (oggi) per la stipula dell’atto con gli imprenditori, al momento a noi non noti, a cui fa riferimento il Comitato ‘C’è chi il Trapani lo ama’. Qualora anche la giornata si dovesse concludere con un nulla di fatto, mercoledì mattina procederemo alla cessione del Trapani all’unica offerta fino ad oggi manifestatasi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy