Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

CALCIOMERCATO PALERMO

Calciomercato Palermo, ecco Di Mariano e Bettella: per Segre si chiude, Saric…

Palermo
Di Mariano e Bettella a Palermo, fumata bianca per Segre, si lavora per Saric

Mediagol ⚽️

Il Palermo non si ferma.

Club rosanero attivissimo sul mercato, con il direttore sportivo Leandro Rinaudo ed il polo di riferimento dell'area scouting del City Football Group, Luciano Zavagno, che continuano a lavorare incessantemente per incastonare nuovi tasselli di qualità nel mosaico a disposizione del tecnico, Eugenio Corini. Nella tarda serata di ieri sono sbarcati nel capoluogo siciliano le ultime due tessere messe a disposizione dal management rosanero al tecnico di Bagnolo Mella. FrancescoDi Mariano e Davide Bettella sono infatti atterrati poco dopo la mezzanotte all'aeroporto "Falcone e Borsellino" di Palermo, dopo aver completato l'iter medico da svolgere. Di Mariano si legherà al club di viale del Fante sottoscrivendo un contratto triennale con scadenza giugno 2025. L'ex Monza, invece, si trasferisce in rosanero con la formula del prestito con diritto di riscatto per il Palermo, che detiene l'opzione per rilevare l'intero cartellino del classe 2000 il prossimo giugno, con Bettella che sottoscriverebbe con la società rosanero un contratto triennale con scadenza 2025. Battuta la concorrenza di molti club di Serie B, Ternana in primis. Dopo l'ufficializzazione dell'arrivo del talentuoso playmaker sloveno, Leo Stulac, ex Parma e Venezia giunto in prestito con obbligo di riscatto dall'Empoli, il management della società rosanero si appresta ad ultimare un'altra operazione di livello al fine di elevare cifra tecnica e di personalità in zona nevralgica. Intesa totale, già definita la scorsa settimana, con il Torino per il cartellino del performante intermedio classe 1997, Jacopo Segre.

Secondo indiscrezioni raccolte da Mediagol.it, l'ex Perugia dovrebbe arrivare in Sicilia a titolo definitivo, al Torino dovrebbe andare un conguaglio economico più il prestito annuale con opzione, in caso di cessione del cartellino, del promettente attaccante Giacomo Corona, classe 2004 già messosi in evidenza con la formazione Primavera e stabilmente nel giro della prima squadra rosanero. Sul giovane terminale offensivo rosanero vi era un forte interessamento anche da parte del Parma. Accordo ormai ai dettagli anche con l'entourage del calciatore, si lavora alla stipula di un contratto triennale che dovrebbe legare Segre al club di proprietà del City Football Group fino a giugno 2025. Intermedio rapido, dotato di rapidità, forza fisica ed ottimi tempi di inserimento in fase offensiva, Jacopo Segre vanta esperienze importanti in B con le maglie di Venezia, Chievo, Spal e Perugia, esordio in Serie A e nove presenze nel massimo campionato italiano con il Torino. Ora  Segre è pronto a ripartire dal Palermo targato City Football Group.

La bega Lukic in casa granata aveva, per ovvie ragioni contingenti, congelato l'uscita del centrocampista e protratto i tempi di un'operazione già imbastita nella sostanza. Tutto rientrato con il capitano del Torino e talento serbo prossimo al rinnovo con il club di Urbano Cairo.

Ore decisive per limare gli ultimi dettagli, poi tra il  weekend e l'inizio della prossima settimana via all'iter procedurale e burocratico volto a formalizzare il trasferimento di Segre al Palermo.

Il probabile arrivo del centrocampista nativo di Torino completerebbe un poker di innesti di rimarchevole spessore calato in pochi giorni dal binomio Rinaudo-Zavagno al tavolo del calciomercato, dopo le operazioni Stulac, Di Mariano e Bettella. (LEGGI QUI)

Palermo che continua a tessere la sua tela negoziale anche per il cartellino del gioiello italobosniaco Dario Saric, jolly di centrocampo attualmente in forza all'Ascoli.  Fase di stand by, con le parti che lavorano per ridurre il gap tra domanda ed offerta. Corteggiato da vari club di Serie A, Saric ha  attualmente un contratto in essere con il club marchigiano con scadenza a giugno 2024. Tuttavia, dopo aver formulato una prima proposta al club marchigiano, il Palermo avrebbe rilanciato, ma pare non a tal punto da soddisfare, al momento, le pretese della società bianconera.

Il club rosanero ha mosso passi decisi e concreti, formulando, ad oggi, la proposta più importante per rilevare il cartellino del calciatore, sulla base  di circa 1,6 milioni di euro con l'Ascoli che si assicurerebbe il dieci percento su un'eventuale futura rivendita.

Saric sarebbe entusiasta di fronte alla prospettiva di vestire la maglia rosanero e, in caso di fumata bianca tra i due club, sottoscriverebbe con il Palermo un contratto triennale con scadenza 2025.  Mezzala eclettica e polivalente che abbina dinamismo e qualità, il classe 1997 è in grado di interpretare con discreta padronanza anche il ruolo di trequartista. Rapidità, buona tecnica individuale, abile negli inserimenti offensivi e spiccata propensione alla rifinitura. Nelle file del club marchigiano, Saric ha collezionato ben sessantotto presenze, tra campionato, playoff e Coppa Italia, impreziosite da cinque gol e sei assist vincenti.

L'Ascoli  tentenna e preferirebbe cedere il jolly di centrocampo ad un club di Serie A, per evitare di rafforzare una possibile diretta concorrente in categoria. Trovare il punto di convergenza e sbloccare la trattativa non sarà semplice, richiederà probabilmente tempo e pazienza.

Il Palermo vuole Saric ed il giocatore vuole il Palermo. Il club targato City Football Group non ha fretta, monitora con scrupolo le opzioni spendibili sul mercato, ponderando mosse e strategia per riuscire a regalare ad Eugenio Corini un profilo di talento e notevole caratura con l'obiettivo di alzare l'asticella in mezzo al campo.