Spezia-Crotone, Marino: “Vogliamo i playoff! Come affronteremo il Lecce? Rispondo così”. E sul Palermo…

Spezia-Crotone, Marino: “Vogliamo i playoff! Come affronteremo il Lecce? Rispondo così”. E sul Palermo…

La carica di Pasquale Marino a poche ore da Spezia-Crotone, gara fondamentale in chiave playoff

Parla Pasquale Marino. 

Tra poche ore sarà Spezia-Crotone, gara tra due squadre con obiettivi diversi: la prima, in piena lotta play-off, la seconda, invece, alla ricerca di un pareggio che possa sancire la matematica salvezza in Serie B.

Centottanta minuti per chiudere la regular season e rimanere nella zona che conta per gli aquilotti, che allo stadio ‘Alberto Picco’, tenteranno di tagliare il traguardo prima delle altre contendenti. Dopo il rammarico delle ultime gare ben giocate ma raccogliendo meno punti di quanto visto in campo, mister Marino ritrova un po’ di sorriso, e in conferenza stampa, ha chiamato a raccolta tutti i tifosi, fondamentali per questo delicato e intenso rush finale: “Nell’ultimo periodo il rammarico ci ha sempre accompagnato dopo il triplice fischio finale, ma contro il Crotone dovremo lasciarci tutto alle spalle, giocare con grande determinazione e trovare una vittoria che potrebbe già voler dire playoff. Mi auguro di trovare uno stadio pieno che possa spingere la squadra ogni oltre limite, perchè in queste gare l’apporto del pubblico è indispensabile”.

“Il Crotone ha fatto un girone di ritorno straordinario – ha proseguito Marino –, è una squadra di assoluto valore che ha faticato nella prima parte, ma ha un organico da vertice, pertanto sappiamo bene quali saranno le difficoltà che andremo ad incontrare domani, consci che partite facili non esistono, specialmente nel finale”. 

Spezia reduce dal pareggio maturato mercoledì, al Renzo Barbera, contro il Palermo di Delio Rossi: “A Palermo approccio timido, le reti dei rosanero sono state frutto di nostri errori, ma nella ripresa abbiamo interpretato il calcio che sappiamo proporre e la partita è cambiata radicalmente: quando i ragazzi giocano come sanno, possono competere con chiunque”.

Sulla condizione fisica dei singoli: “Quando si giocano tante partite ravvicinate, gli allenamenti sono sedute di scarico e non è possibile lavorare sull’intensità, quindi è difficile valutare pienamente la condizione di ogni singolo calciatore, ma ovviamente cercheremo di mettere in campo la miglior formazione possibile per ottenere tre punti che a questo punto diventano fondamentali. Maggiore? Se non avesse avuto qualche problema fisico che ha condizionato la sua stagione, avrebbe potuto trovare più spazio e segnare anche di più, perchè è un calciatore molto bravo negli inserimenti, oltre che dotato di grande intelligenza e personalità. Da Cruz? E’ disponibile ed oltre a lui abbiamo ritrovato Bidaoui, quindi domani avremo qualche alternativa in più”. 

Chiosa finale sulla gara contro il Lecce, ultima gara di questo campionato: “In attesa di giocare il ritorno con il Lecce, facendo un’analisi della classifica emerge che con le prime quattro non abbiamo mai perso, mentre abbiamo lasciato qualche punto di troppo a formazioni con altri obiettivi, ma a questo punto non serve pensare al passato, bensì dobbiamo concentrarci sul presente. Pensare ad un ultimo turno semplice in caso di promozione anticipata del Lecce sarebbe sbagliato, perchè spesso con la mente libera si gioca bene e si possono ottenere risultati importanti con il minimo sforzo, ma alla sfida del “Via del Mare” penseremo da domenica, ora testa solo al Crotone”. 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy