Italia U21, Pobega non si ferma più: lo Spezia si gode il gioiellino di proprietà del Milan

L'”Harry Potter” dello Spezia alle prese con le sue magie anche in Nazionale

Tommaso Pobega protagonista assoluto dello Spezia di Vincenzo Italiano.

Il centrocampista classe ’99, di proprietà del Milan, ha realizzato una doppietta all’esordio con la Nazionale Under 21. Continua il suo grande momento. Studente universitario, in Economia Aziendale. Identikit quasi completato. Pallacanestro, film e cucina, le passioni in ordine di importanza. Capelli biondi, occhiali tondi e faccia da bravo ragazzo. Tutto nella norma. Ma quando mette le scarpette e scende in campo la musica cambia. Tommaso Pobega è uno dei tanti talenti Under 21 del nostro campionato.

Nel pomeriggio ha segnato la sua prima doppietta contro l’Islanda all’esordio con la Nazionale U21 di Nicolato: 2-1 per gli azzurri il risultato finale. Terza settimana consecutiva in gol per il centrocampista classe ’99 dopo le due reti in  serie A contro Juve e Benevento. Lo Spezia di Italiano si gode il suo talento e il Milan lo osserva da lontano.

Un cuore tricolore: verde, bianco e rosso. Glielo ha dedicato Giulia, fidanzata di Pobega, dopo il primo gol azzurro. Lei non perde una gara del suo Tommaso. Che ha lasciato casa a 14 anni dopo tre anni di settore giovanile alla Triestina. Direzione Milan. Ha dovuto scegliere tra calcio e basket. Suo fratello Sebastiano è un talento della pallacanestro e Tommaso da piccolo palleggiava sottorete insieme a lui. In cameretta il poster di Lebron James. “La sua mentalità per me è fonte d’ispirazione”,  aveva dichiarato. Con applicazione e tanto talento si è tolto le sue soddisfazioni nel calcio.

I compagni lo hanno sempre soprannominato Harry Potter per i suoi occhiali tondi. Pobega ha risposto con le magie sul campo. In rossonero ha completato la trafila delle giovanili. Da centrocampista guidava la manovra, poi ha imparato a essere decisivo anche negli ultimi metri. Forza fisica e piedi buoni. Usa sia il destro che il sinistro per far male. Qualità. A 19 anni l’esordio tra i professionisti con la Ternana. L’allenatore De Canio gli dà fiducia, ma dopo due settimane Pobega si fa espellere nella sfida con la Triestina. Derby personale. In quella stagione il centrocampista classe ’99 totalizza 32 presenze. Si fa notare e il Pordenone lo prende per la sua prima avventura in B.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy