Vulpis: “Centro sportivo importante. Palermo nei prossimi anni nel calcio che conta”

Le parole del vice presidente della Lega Pro, Marcel Vulpis

palermo

Lega Pro affianca l’Associazione Libera di Don Luigi Ciotti per ricordare le vittime innocenti delle mafie.

Il vice presidente della Lega Pro, Marcel Vulpis, il presidente di Libera Don Ciotti e il presidente del Palermo FC, Dario Mirri, hanno presentato questa mattina a Torretta le iniziative sociali che il club organizzerà nel Centro Sportivo della società nato nel Comune sciolto per mafia. Di seguito le parole del vice presidente della Lega Pro, Marcel Vulpis.

“La nostra è una lega che da sempre è impegnata nella legalità, quindi oggi è importantissimo per noi essere a fianco del Palermo Calcio in questo progetto di Libera, con la presenza di Don Luigi Ciotti. Questo è un primo tassello di una serie di iniziative che faranno parte di un accordo programmatico per venire incontro a venire alle esigenze dei giovani che stanno soffrendo di più. Ci saranno delle attività in ambito sociale ed educativo soprattuto per i giovani che hanno problemi con la legalità. Credo che il calcio sia il format migliore per andare in questa direzione e per andare in contro a chi ha bisogno di essere formato nel modo migliore. La criminalità organizzata è sempre dove ci sono soldi. Non è il problema del calcio, ma di tutti i comparti economici del paese. Per contrastare tutto questo c’è bisogno di grande attenzione. Con l’aiuto delle forze dell’ordine ed in questo caso con la grande disponibilità di Libera abbiamo presto la direzione giusta. Oggi dunque è una bellissima giornata e non solo per il sole. Oggi partiamo con un progetto nel segno della legalità. Questo è uno dei baluardi della nostra Lega. Insieme ai 60 club oggi rappresentati perfettamente dai massimi dirigenti del Palermo Calcio. Grazie a Libera, all’aiuto di Don Ciotti e grazie al presidente Dario Mirri. La nostra Lega rappresenta il calcio”.

“Tutte le decisioni circa i play off verrano prese nel consiglio direttivo del 1 Aprile che abbiamo alle ore 11.00. Tutte le ipotesi verrano ratificate dopo questo consiglio. E’ importante per qualsiasi società di calcio costruire un centro sportivo per incominciare ad avere degli asset patrimoniali sui quali investire. Una società come il Palermo deve puntare a crescere puntando sopratutto sul tema delle infrastrutture e vedrete che nei prossimi anni tutto questo porterà il Palermo nel salotto buono del calcio italiano”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy