Serie C, Calcagno (AIC): “Se occorrerà fermeremo il campionato”. Oggi la riunione del Consiglio Federale

Serie C, Calcagno (AIC): “Se occorrerà fermeremo il campionato”. Oggi la riunione del Consiglio Federale

Le dichiarazioni rilasciate dal vicepresidente dell’Assocalciatori

“Andremo fino in fondo fermando, se occorrerà, il campionato”.

Parola di Umberto Calcagno. Dopo aver annunciato lo stato di agitazione per l’intera categoria dei giocatori tesserati per le società militanti nel campionato di Serie C, riservandosi – in caso di mancata soluzione delle tematiche evidenziate – di indire lo sciopero per la prima giornata di campionato, il vicepresidente dell’Assocalciatori è tornato a parlare della questione relativa alle liste bloccate a ventidue giocatori.

“L’unica conseguenza che deriverà dall’applicazione della nuova normativa sulle liste sarà un nuovo impoverimento della categoria e del suo livello tecnico. Verrà meno la meritocrazia in campo e ritorneremo ogni anno a illudere centinaia di ragazzi e giovani calciatori che mai avrebbero iniziato una carriera professionistica”, sono state le sue parole.

Intanto, nella giornata di oggi (alle ore 12), il Consiglio Federale dovrebbe ratificare l’esclusione di Picerno e Bitonto e dare il via libera alla composizione dei gironi. Nei prossimi giorni, dunque, la presentazione dei calendari, con l’inizio del nuovo campionato fissato per il prossimo 27 settembre.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy