Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

SERIE C

Picerno, il dg Greco: “Serie C? Eccezionale giocarla ma per quanto riguarda la B…”

Picerno, il dg Greco: “Serie C? Eccezionale giocarla ma per quanto riguarda la B…”

Il direttore generale dell'AZ Picerno Vincenzo Greco ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito della stagione attuale del club lucano

Mediagol (dr) ⚽️

L'AZ Picerno è stata una delle sorprese del girone C della Serie C. Lo sanno bene i tifosi del Palermo che, dopo la sconfitta al "Donato Curcio" scaturita dal gol di Reginaldo, hanno visto il club lucano incalanare una serie di risultati utili consecutivi. Attualmente la formazione lucana è al decimo posto, a quattro punti di distanza dai rosanero.

Ha analizzato questo periodo di risalita il direttore generale Vincenzo Greco, intervistato dai canali ufficiali del club nel format Casa Picerno: "Non nutro nessun sentimento di rivincita nei confronti di nessuno, sono qui a Picerno sono per fare gli interessi dell'azienda per la quale lavoro. Oggi il calcio è una azienda a tutti gli effetti e non si può improvvisare niente. Credo molto nella professionalità dei ruoli e poco nell'improvvisazione. Avevo promesso al presidente un graduale percorso di crescita e abbiamo un sogno nel cassetto che teniamo per noi. Vogliamo proseguirlo per portare il Picerno più in alto possibile. Vederlo crescere e migliorare sempre di più è la cosa che più mi dà soddisfazione".

Il DG si è poi espresso sul cambio di allenatore della squadra lucana e sulla classifica: "L'esonero di Palo non è stato semplice, è sempre una cosa brutta mandare via un allenatore. E' qualcosa che dà tristezza perché si vengono a creare anche rapporti umani però sono contento di avergli dato la possibilità di allenare in C. I fatti ci stanno dando ragione perché dopo il cambio di allenatore la squadra ha cambiato rotta. La classifica è bella, spero che lo sia anche al termine della regular season.Ci troviamo in una posizione nella quale ci possiamo togliere qualche soddisfazione. Non abbiamo l'ossessione della vittoria a tutti i costi, l'importante è salvarsi poi se arriverà qualcosa di più ci divertiremo senza grandi assilli potendo programmare in anticipo la nuova stagione. La Serie B è qualcosa di veramente importante. Non ci pensiamo adesso, oggi per il Picerno già la Serie C è qualcosa di eccezionale. Vogliamo consolidare questa categoria e non siamo pronti ad affrontare palcoscenici più importanti di quelli che abbiamo programmato. Col tempo vedremo se sarà possibile realizzarlo".

tutte le notizie di