Milan, Berlusconi sorprende: “Il club rossonero non mi manca perché…”

Milan, Berlusconi sorprende: “Il club rossonero non mi manca perché…”

Le dichiarazioni del patron del Monza, Silvio Berlusconi: “Voglio una squadra modello”

Parla Silvio Berlusconi.

Il patron del Monza, intervenuto ai microfoni de La 7, ha raccontato la sua nuova vita, rinnegando la lunga e intensa avventura al Milan e giurando amore e fedeltà al club lombardo, che gestisce in compagnia dell’ormai inseparabile Adriano Galliani: “La verità è che non mi mancano né le cene eleganti e né il club rossonero”.

“Per quanto riguarda il calcio – ha continuato -, ora ho preso il Monza e penso a costruire una squadra modello composta da giovani talenti italiani anche disciplinati: dovranno essere ben pettinati, senza barba e senza orecchini e tatuaggi. Voglio una squadra modello, dove i calciatore devono chiedere scusa all’avversario dopo un fallo e avere il massimo rispetto anche per l’arbitro. Quando poi firmano gli autografi ai tifosi, devono scrivere il loro nome in modo chiaro e leggibile. La nostra maggiore preoccupazione non è andare in Serie B o fare il grande salto in Serie A, ma costruire una squadra che sia da esempio per l’intero movimento calcistico – ha concluso Berlusconi –“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy